Basket

La squadra ha ripreso ad allenarsi, si lavora per integrare i due nuovi innesti. Cresce l’attesa per il match e si confida in un’ottima partecipazione di pubblico

Le buone notizie di inizio settimana, relative alla negativizzazione dei componenti del gruppo squadra, hanno consentito una ripresa degli allenamenti in tutta serenità.

I Lions Bisceglie hanno riposato anche troppo e martedì mattina hanno potuto cominciare la marcia di avvicinamento al prossimo impegno, in calendario domenica tra la mura amiche del PalaDolmen quando i nerazzurri incroceranno il Talos Ruvo (palla a due ore 18).

Una partita piuttosto attesa, specie in considerazione dell’attuale posizione in graduatoria delle contendenti, appaiate al secondo posto, anche se Marcelo Dip e compagni hanno due incontri in meno (la sfida esterna di Forio e il match casalingo contro Salerno).

I pochi giorni a disposizione per preparare l’incontro e la necessità di includere meglio nell’organizzazione di gioco sia Gabriele Petronella che Fadilou Seck hanno reso ancora più necessario lavorare con grande intensità.

Il team, ancora una volta, ha vissuto questi giorni mantenendo la concentrazione sugli obiettivi fissati dallo staff tecnico.

Giovedì, in mattinata, è previsto un lavoro differenziato per ruoli sia in campo che in sala pesi mentre nel pomeriggio si svolgerà un allenamento esclusivamente sul parquet.

Venerdì pomeriggio si lavorerà con il video prima dell’allenamento.

La squadra tornerà a lavorare sabato mattina e ancora domenica mattina nel consueto shootaround che precederà l’incontro. I Lions non vedono l’ora di giocare: del resto è trascorso quasi un mese dal match di campionato contro il fanalino di coda Formia dello scorso 6 marzo e sono passate tre settimane dalla partecipazione alla Final Eight di Coppa Italia.

La gara che metterà il collettivo biscegliese a confronto con Ruvo assegnerà punti pesanti in chiave playoff ma naturalmente non potrà essere decisiva, perché mancheranno comunque cinque giornate alla conclusione della regular season e i nerazzurri dovranno sostenere altri sette incontri.

Il leit motiv nell’ambiente Lions è immutato: dare il massimo continuando a pensare alla giornata. Il giovane gruppo di coach Luciano Nunzi confida in un supporto ancora più massiccio del pubblico sugli spalti ad iniziare dalla partita di domenica.

Le bellissime immagini della grande mobilitazione biscegliese per la trasferta di Roseto incoraggiano a credere in un incremento del numero di sostenitori e appassionati pronti ad incitare una squadra che ha già regalato belle soddisfazioni e non intende certo fermarsi qui.

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment