Pallavolo

Avanti 2-0 con merito

La Zero5 Castellana Grotte subisce il solito calo e infine perde al tiebreak (25-19, 27-25, 19-25, 14-25, 10-15) con la VolleyRò Casal dei Pazzi nell’ottava giornata del campionato di serie B1 di pallavolo femminile.

La giovanissima squadra romana (composta da tutte under18) attacca e mura bene, ma commette anche tanti errori. Per batterla bisogna esercitare una pressione continua e questo compito è stato ben eseguito dalle ragazze della Grotte Volley, ma solo per i primi due set e poi solo a sprazzi. Le ragazze della capitale hanno saputo ribaltare la gara grazie al proprio indiscutibile valore, ma anche grazie alla (purtroppo) solita involuzione della squadra castellanese.

Andrea Ebana per il Casal dei Pazzi schiera Ndoye (14 punti) opposta a Allaoui (5), Atamah (12) e Franceschini (12) al centro, Esposito (15, top scorer con Avellini) e Del Freo (11) in banda, Cavallieri libero. Entrate Camerini (3), Antonucci, Farelli, Cherubini e Salas Moreno, non entrate Ribechi e Martinelli.

Massimiliano Ciliberti risponde con Bazzani (9) opposta a Gulino (2), Avellini (15, top scorer con Esposito) e Belotti (11) centrali, Kohler (7) e Soleti (14) schiacciatrici, Recchia Stefania libero. Entrate Rossi (6), Penna, Caffò e Recchia Alessandra, non entrate Fino, Equatore e la tredicenne Nicole Polignano al suo esordio assoluto in B1.

Il primo set è caratterizzato da numerosi errori, da una parte e dall’altra, ma la Zero5 ne commette meno e batte meglio. Si porta subito in vantaggio (8-4) e lo mantiene per l’intero parziale (16-12, poi 21-17 ed infine 25-19).

Equilibrio nelle fasi iniziali del secondo set (7-5), poi VolleyRò allunga (7-10), ma subisce il successivo recupero (15-13). Da qui alla fine della gara si assisterà spesso a poderosi allunghi, ma anche ottimi recuperi, contribuendo allo spettacolo che, indipendentemente dai tanti, troppi, errori, non è mancato. E così dopo il 15-13, arriva il 15-19 ed il successivo 20-19. Il finale è punto a punto e termina 27-25 con uno dei tanti punti personali di Alessia Avellini.

Il terzo set parte con la squadra romana molto presente a muro (2-9). Poi nuova altalena: 10-11, 13-17 e successivo 18-17. Nel finale prevalgono le ospiti che, cresciute anche in attacco, imbroccano la fuga finale: 19-25.

Nel quarto parziale, la squadra romana mostra di aver acquisito certezze, mentre la Zero5 ricade nella solita spirale di errori e così si passa dal 4-8 al 9-16 ed al crollo finale fino al 14-25.

Anche il tiebrak non è esente dall’alternanza nel punteggio. Dal 3-6 all’8-7, poi lo straordinario finale romano con due ace di Ndoye e tre punti consecutivi di Esposito. Finisce 10-15 con il VolleyRò ancora imbattuto in trasferta.

Sentiamo a fine gara il commento della centrale della Zero5 Alessia Avellini che, ancora una volta, è risultata una delle migliori: “Lo diciamo dall’inizio dell’anno, vince chi fa meno errori, ma si vede che è un concetto difficile da apprendere. Loro a un certo punto hanno cominciato a giocare e noi abbiamo subìto anziché metterci più impegno”

Questo il commento a caldo dei tecnici Ebana e Ciliberti e del preparatore atletico Zero5, Walter Vivian.

Ebana: “Mi piacerebbe dire che siamo quelli dal terzo set in poi, ma noi siamo anche quelli dei primi due set. Bisogna scegliere se guardare il bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno, ma la reazione che la squadra ha avuto, mi fa pensare al bicchiere mezzo pieno. E’ difficile per squadre così giovani mantenere la concentrazione per l’intera gara”.

Ciliberti: “Nei primi due set abbiamo fatto quello che avremmo dovuto, ovvero sbagliare poco e tenere la palleggiatrice lontano dalla ricezione e questo ci ha consentito di prevalere. Poi abbiamo avuto difficoltà in battuta, loro hanno ricevuto meglio e noi siamo ritornati a fare tanti errori”.

Vivian: “Siamo partiti molto bene, limitando gli errori, ma poi siamo crollati. Abbiamo avuto un’ulteriore dimostrazione che se facciamo pochi errori, ce la possiamo giocare con tutti”.

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment