Basket

Resta imbattuta e porta a casa la quarta vittoria consecutiva la squadra di coach Zotti che vince e convince al cospetto della coriacea formazione del Cus Foggia.

Prima della palla a due agli ordini degli arbitri Schena e Muolo, si è svolto il minuto di raccoglimento in onore del piccolo Lorenzo Bastelli, giovanissimo cestista di Castel San Pietro Terme, scomparso nei giorni scorsi per una terribile malattia.

Partiva subito forte l’Angiulli con il suo capitàno Leo Ruotolo che piazzava subito due triple per il primo allungo dei suoi. Foggia restava agganciata grazie alle triple di Dell’Aquila, Chiappinelli ed Eugenio Padalino, ma i padroni di casa chiudevano avanti di cinque sul punteggio di 19-14

Nel secondo quarto, dopo appena due minuti di gioco, un nervosissimo Eugenio Padalino, nonostante un avviso ufficiale del primo arbitro, incorreva in un tecnico per flopping e per le veementi proteste ne riceveva un secondo che comportava la sua immediata espulsione. Puntualissimo Mariani realizzava i due tiri liberi e dopo due canestri da sotto di Ale Ruotolo, con una tripla centrale allungava il vantaggio barese. La difesa foggiana limitava le scorribande di Leo Ruotolo e coach Ciccone inseriva Podio e Sebastio che davano uno scossone al gioco dei dauni con ben 13 punti in due. Il punteggio restava in bilico, ci pensava però Bozzi a riportare in avanti i suoi compagni che, con il primo punto in maglia Angiulli di Marti, andavano all’intervallo lungo con lo stesso vantaggio del primo periodo sul 39-34.

Terzo quarto molto combattuto sulla falsa riga del precedente, con Bozzi imprendibile in contropiede da una parte e Chiappinelli e Dell’Aquila che colpivano ripetutamente dalla media dall’altra. A due minuti dal termine il Cus Foggia si portava addirittura in parità sul 48-48 con Sebastio, prima che il solito Bozzi ed un incontenibile Ale Ruotolo piazzassero un parziale mortifero di 7-0 che consentiva ai padroni di casa di andare all’ultimo riposo in vantaggio per 55-48.

Nel quarto finale la difesa barese stringeva le maglie, sotto le plance dominavano Ale Ruotolo e Marti che costringevano i foggiani a stare lontani dal pitturato, commettendo numerosi errori al tiro. In attacco Mariani piazzava un’altra tripla, Bozzi era determinante con le sue ficcanti penetrazioni, mentre Ale Ruotolo continuava lo show con la sua tecnica sopraffina (il lavoro negli anni dei coach Ciracì e Zotti si vede). Ed era proprio lui, dopo che Antonio Padalino e Dell’Aquila avevano provato a ricucire in parte lo svantaggio, a chiudere la partita con una superba penetrazione per il 74-63 finale.

Migliore realizzatore Bozzi con 21 punti, seguito da Mariani con 15 e Ale Ruotolo con 14 (con ben 9 rimbalzi), per gli ospiti su tutti il giovanissimo Sebastio (classe 2004) con 12 punti e il forte Dell’Aquila con 11.

In classifica Angiulli Bari in vetta con 8 punti insieme a Putignano ed Apricena, ma con ancora una partita da recuperare contro la Junior Molfetta (martedì 29 Novembre alle 21:30 al PalaPanunzio), mentre domenica prossima 4 Dicembre ci sarà il match-clou al palazzetto di Via Cavalieri di Malta contro la fortissima compagine guidata in panchina dal coach Gonnella ed in campo dai due giovanissimi argentini Cristobal Pippi e Franco Zanassi (tiratore con una media di 26,5 punti a partita) e dall’ultimo arrivato, l’esperto Francesco Teofilo (43 anni), che dopo tre anni di stop ha accettato di tornare a calcare i campi di pallacanestro.

I tabellini dell’incontro:

ANGIULLI BARI 74
CUS FOGGIA 63

Parziali: (19-14 ; 20-20 ; 16-14 ; 19-15)
Progressivi: (19-14 ; 39-34 ; 55-48 ; 74-63)

ANGIULLI BARI
Bozzi 21, Mariani 15, Ruotolo A. 14, Ruotolo L. 10, Marti 6, Scavo 4, Cucurachi 2, Riganti 2, D’Abbicco, Triggiani n.e., Rubino G. n.e., Totino n.e. (all. Zotti)

CUS FOGGIA
Sebastio 12, Dell’Aquila 11, Padalino A. 10, Chiappinelli 9, Podio 8, Aliberti 6, De Letteriis 4, Padalino E. 3, Zagni, Olivieri (all. Ciccone)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment