Basket

Basket Serie C Silver

Alla vigilia dell’inizio della stagione sportiva 2021/2022 del campionato di C Silver, abbiamo intervistato l’head coach dell’AP Brico Casa Monopoli, Coco Romano, dedito al lavoro e ai risultati, appassionato al gioco della pallacanestro.

Hai scelto di restare per questa stagione sportiva a Monopoli, quali le motivazioni?

«Sono rimasto a Monopoli perché sono stato motivato dall’organizzazione societaria. L’AP è una società seria, capace di programmare, che non fa voli pindarici. Queste sono le stesse motivazioni dello scorso anno in cui purtroppo non c’è stato il campionato. Io non amo lasciare le cose in sospeso e quindi con la società abbiamo scelto la continuità. E’ stata una promessa con società, giocatori e staff».

Quali obiettivi gli obiettivi?

«Come sempre, questi progetti mirano ad ottenere il più alto livello possibile in termini di risultati. Quest’anno sono stati scelti giocatori giovani che seppur hanno dimostrato molte qualità non sono stati protagonisti. Ci sono state le riconferme come Manghisi, Loprieno, Lamanna, Bruni e Brunetti».

Il roster infatti è formato da giovani e da giocatori più esperti…

«I due playmakers sono una garanzia a cui abbiamo aggiunto un giovane monopolitano, Mario Vacca. Tre playmakers piccoli, attivi e flessibili due dei quali conoscono abbastanza bene questo campionato. Manghisi che è un’eccellenza assoluta per questo campionato, lui sarà il nostro capitano. E’ un giocatore completo ha molti punti nella mani, ma non solo, è un grandissimo difensore e leader, oltre ad essere monopolitano doc. Una new entry è Gianmarco Calasso, che può coprire diversi ruoli, quest’anno il nostro compito è quello di fargli esprimere al massimo le sue buone potenzialità. Sotto canestro ci sarà un giocatore del 2002, Aleksandar Vitanov, che sarà affiancato da un altro leader più silenzioso ma molto importante che è Giovanni Lamanna, versatile e anima della squadra. Andrea Bruni è confermato, oltre che per la sua esperienza, per dare man forte ai giovani, per dare solidità al gruppo. Abbiamo pensato di aggregare al nostro team Alex Bernardi solido in difesa e dà sempre il massimo. Infine, Francesco Pio, un ragazzo monopolitano che aveva smesso di giocare a pallacanestro e speriamo di averlo riportato definitivamente allo sport, è un ragazzo che ci darà una grossa mano. La squadra ha bisogno di gente indigena che possa sentire e trasmettere il calore che la maglia della propria città implica».

Durante la fase di precampionato come vi siete preparati per iniziare al meglio? Vi siete misurati con altre squadre?

«La fase di precampionato è stata caratterizzata da una serie di ritardi ed infortuni che hanno rallentato il piano di lavoro organizzato con lo staff tecnico».

Sappiamo che la C Silver non sarà semplice. Come sarà formulata? Quali gli avversari più temibili?

«A dire il vero quest’anno ci sono tre o quattro “squadroni” che potrebbero ben militare anche in C Gold, tra queste le due brindisine Dinamo e Assi, Lucera e Cestistica Barletta. Da non sottovalutare affatto Carovigno e Lecce che hanno entrambe un roster formato da giocatori di categoria e molto esperti. Dobbiamo stare attenti a tutte le squadre perché le sorprese mai come quest’anno saranno dietro l’angolo».

Quest’anno c’è una novità, un nuovo campo di gioco, la tendostruttura, avete avuto i primi approcci? Invece il campo di allenamento è sempre alla palestra dell’Ipsiam…

«La tendostruttura è la novità di quest’anno. E’ una bella struttura, ma ci siamo allenati solo due volte. Avrei preferito fossero di più, considerato il fatto che allenandoci sempre in una palestra più piccola, la differenza si nota. Sarà come giocare in trasferta per le primissime giornate. Faremo di necessità virtù, è importante che Monopoli sia dotata di una struttura di ottimo livello».

La prima di campionato vede l’AP impegnata ad affrontare Frantoio Muraglia Basket Barletta sabato 30 ottobre. Palla a due alle 18:30 presso la tendostruttura in via Pesce.

(ufficio stampa Sportale)

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment