Hockey Pista

Termina con un pareggio il derby del sud nella prima giornata degli ottavi – Playoff di Serie A2 Hockey Pista.

 

Una gara molto importante dopo una Regular Season molto impegnativa per le uniche due rappresentative dell’Hockey Pista del sud Italia.

Il Derby del Sud è sempre l’occasione per assistere ad uno spettacolo di sport, ricco di emozioni per gli appassionati di questo meraviglioso sport.

La gara diretta dagli arbitri Sterlacci di Salerno, Carmazzi e D’Alessandro della sezione di Viareggio

Pino Marzella schiera in pista il capitano D’Agostino, Sinisi, Colamaria, Mura e Belgiovine tra i pali.

Antezza parte con Tognacca, Rondinone, Vargas, Rispogliati e El Haouzi tra i pali.

La partita inizia con un ritmo sostenuto davanti ad un pubblico leggermente più numeroso delle precedenti partite casalinghe sugli spalti del Palapansini a Giovinazzo

La panchina corta per numerosi infortuni dei biancoverdi metterà a dura prova Mister Marzella.

Si parte veloci e già al primo minuto Federico Mura con un potente tiro sfiora la rete del vantaggio.

Colamaria subito dopo con una bella giocata sulla sinistra serve Mura che porta in vantaggio il Giovinazzo al quarto minuto.

Passano solo 2 minuti e Mura realizza un rigore piazzando la pallina all’incrocio sinistro del portiere materano.

Siamo sul 2 a 0 per la AFP Giovinazzo.

Il Matera reagisce immediatamente e Vargas sfiora di poco il gol.

Belgiovine respinge più volte i tiri insidiosi di Vargas anche nelle azioni successive

Per il Matera scende in pista Lapolla.

Siamo all’undicesimo minuto.

È sempre il solito Vargas con un gran tiro ad impegnare il portierone biancoverde.

Il gol del Matera è nell’aria e Vargas infatti accorcia le distanze e riapre la partita.

Dodicesimo minuto, Marzella sostituisce Colamaria con Dilillo per un colpo subito al volto.

Anche Mura va in panchina per riprendere ossigeno sostituito da Turturro.

Siamo al quattordicesimo minuto è proprio Dilillo a colpire in pieno la traversa del Matera.

Quindicesimo minuto, Dilillo sembra essere entrato subito in partita, serve un assist a Colamaria che con un tiro a volo manca di poco la palla ed il gol.

A 6 minuti dal termine del primo tempo rientra in pista Mura per Turturro.

A tempo ormai quasi scaduto arriva il pareggio del Matera siglato da Vargas che sfrutta una disattenzione difensiva dal Giovinazzo riuscendo ad infilare la porta biancoverde con la sua solita velocità e precisione.

Termina il primo tempo sul punteggio di 2 a 2.

Si va negli spogliatoi per affrontare il secondo tempo di una gara molto aperta a qualsiasi risultato.

Si riprende il gioco con una fuga sulla sinistra di Federico Mura che scheggia la traversa con uno dei suoi bolidi. Nulla di fatto.

C’è molta tensione in campo soprattutto traVargas e Sinisi.

Mura è molto determinato e ci riprova al secondo minuto con un gran tiro che trova ben preparato El-Haouzi.

Il Matera c’è ed è ben disposto in campo, con Antezza sfiora il palo della porta biancoverde.

Nell’azione seguente Federico Mura dopo una grande giocata supera 3 avversari ma proprio davanti alla porta avversaria manca il gol del vantaggio.

I giocatori in campo sembrano instancabili ed il gioco è veloce e divertente da entrambi le parti.

La partita è davvero apertissima.

Siamo solo al quarto minuto e Federico Mura non approfitta di un tiro diretto assegnato al Giovinazzo.

Nell’azione seguente Di Lillo fallisce una ghiotta occasione sotto porta dopo un assist di Federico Mura.

Ottavo minuto, il tifo alza il volume e ripartono i cori dei supporter biancoverdi.

Lo spettacolo oggi è in pista ed anche sugli spalti del Palapansini.

Decimo minuto, Belgiovine respinge con il piede un tiro insidioso scoccato da Tognacca dalla distanza.

Un minuto di sospensione per riprendere fiato.

Riprende il gioco con un gran tiro di Rapolla dalla distanza parato da Belgiovine.

Pino Marzella sostituisce Mura con Colamaria.

L’argentino sta dando tanto in campo ed ha un’evidente bisogno di riprendere la forze.

Decimo minuto, Vargas a centrocampo ruba palla al capitano D’Agostino e parte in contropiede. Con abilità porta in vantaggio il Matera.

2 a 3 per il Matera, situazione ribaltata.

Il Giovinazzo deve reagire e Marzella lo fa capire chiaramente dalla panchina!

La tensione in campo è palpabile ed i continui fischi del direttore di gara Sterlacci fanno da sottofondo ad una partita ancora molto entusiasmante.

Undicesimo minuto, rigore per il Matera, lo esegue Vargas e lo para Tommy Belgiovine.

Quattordicesimo minuto, Mura tornato in campo lascia partire un gran tiro che colpisce il palo della porta materana.

La posta in palio è importante ed assistiamo a contrasti duri e ribaltamenti continui del gioco che divertono il pubblico presente al Palapansini.

Il Matera prova ad allungare il vantaggio ed il Giovinazzo prova in tutti i modi a riacciuffare il pareggio.

Mancano 7 minuti al termine di questa entusiasmante gara.

Rientra in pista Mura che subisce subito un fallo, l’arbitro fischia e decreta una punizione che non produce risultati.

7 minuti alla fine.

Dopo una breve sosta riprende il gioco a centrocampo, il Matera cerca di impostare ed imporre il suo gioco e soprattutto di mantenere il vantaggio.

21° minuto, sugli sviluppi di una punizione, Dilillo pareggia tra reclami e proteste dei giocatori materani.

La pallina effettivamente aveva superato seppur di poco la linea di porta.

3 a 3 partita riaperta, minuto di sospensione per riprendere fiato e per impostare gli schemi e strategie di gioco.

3 minuti al termine della partita.

C’è ancora sospensione, molto utile soprattutto ai giocatori del Giovinazzo.

A due minuti e 20 dal termine Mura realizza un gran gol sfruttando l’assist di Dilillo che ha saputo superare tre avversari, infilandosi in aria per servire l’argentino.

Il Giovinazzo è nuovamente in vantaggio 4 a 3.

Il Palapansini si infiamma!

2 minuti e 20 al termine e neanche il tempo di festeggiare… Vargas riporta in parità il risultato.

È un giocatore di alto livello, sempre concentrato, capace di trascinare i propri compagni.

Le sue giocate sono un vero piacere per gli amanti dell’hockey pista.

Mancano pochi minuti al termine della partita, Mura non riesce in una delle sue giocate e non sembra voler mollare.

Siamo a tre 13 secondi allo scadere, punteggio 4-4 quando l’arbitro su un fallo del Matera indica il dischetto e decreta un tiro diretto.

Si passa dall’euforia all’ira quando il direttore di gara ci ripensa e decreta una punizione.

Dopo qualche istante ritorna sulla prima decisione, Mura può segnare dal dischetto il gol della vittoria!

Non va così! Oggi El-Haouzi c’è!

Nulla di fatto, la partita termina con un pareggio che accontenta tutti in pista e sugli spalti.

Si replica il 1 Maggio a Matera.

 

Beppe Merola (ufficio stampa Sportale)

Beppe Merola
Author: Beppe Merola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment