Pallavolo

Bella ed autoritaria vittoria della Zero5 Castellana Grotte nello scontro diretto con la Desi Volley Palmi nella settima giornata di ritorno del campionato di volley femminile di B1.

Risultato netto per la squadra di casa per 3-0 (25-21, 25-21, 25-13).

Serviva concentrazione e determinazione contro una diretta concorrente alla permanenza e così è stato grazie ad una buona prova di squadra.

Superato a pieni voti l’esame del campo per la palleggiatrice Gaia Pinto, giudicata MVP della gara. “E’ stata una partita dura anche dal punto di vista emotivo”, dichiara a fine gara la regista diciassettenne, passata titolare dopo l’infortunio di Sofia Alberti, “abbiamo portato a casa un bellissimo risultato per la salvezza. Abbiamo lavorato tanto in settimana per preparare questa gara”.

Mister Camiolo per il Palmi manda in campo Mancuso (7) opposta a Surace, Andeng (2) e Mearini (11) al centro, Giometti (12) ed Isgrò (3) in banda, Ciancio libero. Entrate La Rosa (2), Fanelli (2) e Cicoria.

Francesco De Robertis per la Zero5 risponde con Liguori (11) opposta a Pinto (3), Vinciguerra (7) e Micheletto (7) centrali, Civardi (top scorer della gara con 18 punti) e Cipriani (8) schiacciatrici, Pisano (1) libero di ricezione e Recchia libero di difesa.

Entrata Soleti, non entrate Equatore, Barbone, Locorotondo e Labate. Ancora un esordio, questa volta è toccata alla quattordicenne Pamela Labate.

Parte bene la Zero5 (8-4) che controlla fino al 13-10, quando Pinto al servizio mette in difficoltà la seconda linea calabrese, realizzando anche due ace (19-10). Sul 23-13 è Palmi a realizzare uno 0-7 (23-20) che riapre il set.

Una schiacciata dell’ottima Civardi, anche stasera in evidenza, chiude sul 25-21.
Il bel finale esalta le calabresi che partono bene anche nel secondo set con Giometti e Mearino su tutte (3-6). Sul 6-8 la Zero5 restituisce il maxi-break, realizzando un secco 9-0 (15-8). Sul 22-15 nuova reazione calabrese (22-19), ma anche in questo caso finisce senza conseguenze con un infido pallonetto di Liguori.
Nel terzo set, dopo un inizio equilibrato (6-6), la Zero5 accelera (16-7) e realizza un rush finale (22-11 e 25-13) che condanna la squadra calabrese, ormai incapace di reagire.

La gara è stata ricca di spettacolari scambi perché ambedue le squadre puntano molto sulle qualità difensive. La Zero5 gioca con il doppio libero alternando Stefania Recchia (difesa) e Martina Pisano (ricezione).

Quest’ultima ha avuto la freddezza di effettuare un pallonetto in una fase concitata di gioco, andando a punto. La soluzione del doppio libero sta dando buoni risultati “Si, sono felicissima per me e per Stefania, mia compagna di ruolo”, dichiara il libero di Benevento, “nella squadra mi trovo benissimo, la società mi ha dato fiducia e vedrò di continuare a meritarmela”.

Pietro Camiolo, Palmi: “Abbiamo commesso troppi errori, rispetto agli standard finora mantenuti, errori anche banali. Approfondiremo in settimana. Questo finale di campionato sarà un’impresa molto ardua”.
De Robertis, Zero5: “Sono contento della prestazione della squadra. Mi è piaciuta la gestione dell’errore ed il controllo del gioco. Ci sono dei momenti in cui bisogna spingere sulla battuta, sugli attacchi e situazioni in cui invece bisogna limitarsi a mettere la palla in campo e poi giocarsela nella fase del muro-difesa”.

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment