Nuoto

Un nuovo prestigioso tassello si aggiunge alle collaborazioni che il Comitato regionale della Federazione Italiana Nuoto in Puglia ha messo in cantiere per questa stagione 2021/2022.
Grazie al Presidente regionale Nicola Pantaleo ed al Responsabile del settore Nuoto di Fondo e Responsabile del Nucleo Protezione Civile Fin Puglia Salvamento Ruggiero Messina, in sinergia con il Presidente SICS Area Centro Meridionale Roberto Gasbarri ed al Delegato SICS Puglia Nicola Sansonetti, è stato stretto l’accordo programmatico di collaborazione sul campo con la prestigiosa Scuola Italiana Cani Salvataggio, la più grande organizzazione mondiale, dedita alla preparazione dei cani da salvataggio nautico e dei loro conduttori, con l’ulteriore contributo del Coordinatore Regionale del settore Salvamento Didattico della Federnuoto Puglia e Nucleo Protezione Civile Fin Puglia Salvamento Lorenc Felequi.
La SICS (Scuola Italiana Cani Salvataggio) è una associazione di volontariato di Protezione Civile senza scopo di lucro il cui brevetto prevede per le Unità Cinofile SICS la possibilità di agire su tutte le spiagge italiane in qualità di operatori di Protezione Civile.

L’associazione dispone di una squadra operativa di 400 Unità Cinofile dislocate su tutto il territorio nazionale, che lavorano in regime di volontariato in ambiti di Protezione Civile, in progetti di sicurezza balneare in molti comuni e regioni italiane, principalmente in affiancamento alla Guardia Costiera o ad altri enti impegnati nella sicurezza in acqua.
Le razze principalmente utilizzate sono il Terranova, Il Labrador ed il Golden Retriver, cani con caratteristiche molto particolari, sia per ciò che riguarda le capacità natatorie, sia per l’indole particolarmente socievole, adatta al lavoro sulle spiagge.

Le Unità Cinofile Operative, vengono addestrate ad operare in qualsiasi condizione meteo-marina e su ogni tipo di mezzo, dalla motovedetta, all’acquascooter, fino all’elicottero, dal quale possono anche lanciarsi direttamente in acqua per effettuare operazioni di salvataggio.

Non trascurabile anche l’aspetto di sensibilizzazione sociale riferito all’attività dei cani da salvataggio SICS, è fortemente avvalorato dall’enorme interesse suscitato dalle Unità Cinofile in azione, sia dal punto di vista degli utenti della spiaggia, che da quello mediatico.

Nelle scorse edizioni dell’Open Water Fin Puglia dal Gargano fino al Salento gli atleti e i numerosi spettatori hanno già potuto in alcune tappe del circuito ammirare questi maestosi animali con i loro conduttori a servizio degli atleti lungo le spiagge e sulle imbarcazioni dedicate al salvamento ed anche nell’edizione del 2022 saranno al fianco di Fin Puglia per aggiungere ancora maggiore sicurezza per tutti i partecipanti alle gare del Nuoto in Acque Libere

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment