Basket

Dopo due settimane di stop per le festività natalizie e due settimane di stop imposte per l’emergenza Covid, si ritorna in campo lontani da casa e orfani di un buon pezzo di squadra.

Ma tanto San Severo quanto gli otto effettivi in lista, hanno fatto ripartire la classifica dei Black Bears.  Domenica prossima arriva il Barletta.
Vi.G.Or San Severo – Orsa Black Bears Capurso 45-81
(9-20; 7-22; 15-15; 14-24)
Barba 2, De Lorenzo 23, Fanelli 7, Iacovelli 18, Marino 14, Mazzarano 15, Scavo 2, Strisciullo. All. A.V. Angelilli

L’anno non inizia nel migliore dei modi, con il virus che si sta dimostrando il più temibile degli avversari, ben oltre i nostri antagonisti in campo. A San Severo, da cui non arrivano sempre notizie positive prontamente smentite dalla grande accoglienza e socialità della dirigenza Vi.G.Or, la pandemia non ha fatto sconti tanto che la palla a due è giocata con i roster che possono schierare 8 giocatori a testa.
La grinta, la voglia di non sbagliare ancora e di portare il risultato a casa, non è qualcosa che i nostri ragazzi vogliono lasciare in Capitanata e questa volta, al contrario della sfortunata trasferta di Manfredonia, lo dimostrano subito in campo.
La gara parte dopo nemmeno 10” con una tripla di capitan Nicola Fanelli che mette subito in chiaro le cose: “Qui oggi si vince”.
È così sarà, perché dopo un primo quarto stradominato, la storia non cambia nei periodi successivi, con il punteggio sempre in favore dei nostri beniamini ed un parziale mai sotto gli 11 punti iniziali.
Una differenza tecnica che sul campo è chiara, nonostante i ripetuti tentativi dei padroni di casa di ridurre lo strappo, alimentata anche dal prezioso rientro tra i ranghi di Antonio Iacovelli, autore di un’ottima prestazione sotto canestro.
Nonostante i tanti chilometri in pulmino, quella di San Severo sarà probabilmente una rarità per coach Alessandro Angelilli, seduto in panchina per più di 2” senza dover sovrastare con la sua voce, quelle in campo. I nero/orange portano a casa due punti importantissimi con un grande sorriso sulle labbra che consolidano la temporanea testa della classifica, in compagnia del Cerignola che il 2 febbraio recupererà la gara della prima giornata contro Ruvo.
L’appuntamento per il tifo degli Orsa Black Bears è per il match casalingo di domenica prossima al PalaLivatino contro Barletta, reduce dall’ennesimo stop ad opera del Ruvo nella gara giocata in contemporanea al PalaMarchiselli: un testa-coda che dovrà essere riscaldato dal nostro sesto uomo in campo.
http://www.orsacapurso.it/
Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment