Pallavolo

In programma sabato il recupero della terza giornata di ritorno del campionato nazionale di volley femminile di serie B1.

La Zero5 Castellana Grotte riceve al Palagrotte, ore 18, la Givova Fiamma Torrese di Torre Annunziata (Na).

Le altre gare della giornata sono: Cutrofiano-Catania; Melendugno-Santa Teresa; Messina San Salvatore; Cerignola-Arzano; Palmi-Terrasini. L’attuale classifica, finalmente con tutte le squadre a pari incontri disputati, vede il Messina in testa con 54 punti, seguono Melendugno 49, Santa Teresa 41, Torrese 38, Arzano 37, San Salvatore 33, Terrasini 31, Zero5 e Palmi 29, Cerignola 15, Catania 4 Cutrofiano 0.

La prossima giornata, l’ultima della stagione regolare, è relativa al recupero della quarta di ritorno e prevede: San Salvatore-Catania; Palmi-Melendugno; Santa Teresa-Cerignola; Torrese-Messina; Arzano-Cutrofiano; Terrasini-Zero5.

Giochi fatti in testa per la disputa dei playoff promozione in A2, da definire in coda la quarta retrocessa che si aggiungerà a Cutrofiano, Catania e Cerignola. Come previsto, il San Salvatore con le due vittorie sul Cerignola ha praticamente raggiunto la salvezza e quindi la lotta si restringe a Terrasini (31), Zero5 (29) e Palmi (29).

La sorte ed il Covid hanno reso decisive le ultime due giornate. Difficile fare previsioni perchè le combinazioni possibili sono tante e può accadere veramente di tutto. Parrebbe inevitabile il playout perché il regolamento prevede la retrocessione diretta solo se ci sono 3 o più punti di distacco tra ottava e nona classificata. Il playout si disputa con gara di andata e ritorno con eventuale set di spareggio in casa della squadra meglio classificata.

Terrasini, 31. Due scontri diretti: a Palmi e con la Zero5 in casa. E’ arbitra della retrocessione, ma parte da una situazione favorevole. Se vince da tre a Palmi è già salva, altrimenti rischia.

Zero5, 29. Un solo imperativo: conquistare più punti possibile con la Torrese ed a Terrasini perché non è ancora esclusa la salvezza diretta o, in subordine, per avere l’eventuale set di spareggio del playout in casa.

Palmi, 29. Vale lo stesso discorso fatto per la Zero5 ovviamente, ma ha il vantaggio avere due gare in casa e di ospitare il Terrasini. Deve fare punti nella prima perché nella seconda affronta il Melendugno.

La Zero5, come noto, con due tiebreak ha conquistato solo 3 dei 6 punti disponibili nelle ultime due gare di recupero, ma ci sono ancora due partite da disputare ed ha la possibilità di riscattarsi. L’esito finale dipenderà anche dal risultato di Palmi-Terrasini, ma la squadra castellanese ha il dovere di provarci cominciando col dare il massimo nella prossima gara con la Fiamma Torrese che è un avversario di tutto rispetto e non ha assilli di classifica. Nell’incontro di andata, pur perdendo, la Zero5 disputò una buona gara, vincendo il primo set, perdendo ai vantaggi il secondo e cedendo solo nel finale negli altri due.

Nelle giovanili, sconfitta per 3-1 (25-18, 22-25, 25-13, 25-21) della formazione under18 targata KlimaItalia, impegnata ad Altamura nella semifinale territoriale Bari-Foggia. Dovrà accontentarsi della finalina terzo/quarto posto contro la Volley’s Eagles di Bari in programma a Castellana il 26 alle 19.

Domani 21/4, alle ore 19 al PalaAngiulli, previsto l’incontro dell’under14 contro Progetto Nelly di Barletta per i quarti di finale provinciale territoriale Bari-Foggia, in palio l’accesso alle semifinali.

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment