Pallavolo

Quarta vittoria consecutiva in trasferta per la Bcc Castellana Grotte dopo le affermazioni di Grottazzolina, Lagonegro e Motta.

La formazione allenata da Jorge Cannestracci sbanca, seppure al tie break, anche il Pala Bigi, impianto di casa della Conad Reggio Emilia, in una gara valida per l’ottava giornata del campionato nazionale serie A2 Credem Banca di pallavolo maschile.

È 2-3 (25-23, 20-25, 26-24, 22-25, 8-15) il risultato sul tabellino finale di un match non bello, ma intenso e parecchio equilibrato sia nei punteggi che nello sviluppo, tra due squadre che hanno disputato entrambe il quarto tie break della stagione su otto gare complessive (ne ha vinti tre la New Mater Volley, lasciando per strada solo quello casalingo con Ravenna).

Si impone così in rimonta la Bcc, sotto prima per 1-0 e poi per 2-1, ma brava a reagire nel corso della gara ad una serie di situazioni avverse e, più in generale, prima del match ad una situazione di infermeria che l’aveva privata delle soluzioni offensive alternative.

Theo Lopes è il top scorer del match con 26 punti. Ottimo il rendimento di Matteo Zamagni: 15 in totale a fine gara con 3 muri, 1 ace e l’85% in attacco. In doppia cifra anche Cattaneo (14) e Di Silvestre (11). Positivo l’impatto sulla gara di Peppe Longo che ha inciso sul match per lucidità e anche per un paio di difese significative in momenti clou.

I due punti conquistati a Reggio Emilia consentono alla Bcc Castellana di accorciare su Vibo capolista (ferma a 17 punti) e di raggiungere Bergamo al secondo posto in classifica con 16 punti, dando così ulteriore valore ad un rendimento esterno di tutto rilievo in questo avvio di stagione.

FORMAZIONI – La Conad Reggio Emilia di Luca Cantagalli si presenta con Sperotto regista, Diego Cantagalli opposto, Mian e Mariano schiacciatori, l’ex Elia e Volpe centrali, Marco Cantagalli libero. Inizialmente in panchina l’altro ex Santambrogio.

La Bcc di Cannestracci si schiera ancora con Jukoski palleggiatore, Theo Lopes da opposto, Cattaneo e Di Silvestre martelli, l’ex Zamagni e Presta centrali, Marchisio libero. Di nuovo out capitan Nicola Tiozzo, rimasto in Puglia a scopo precauzionale, così come Dario Carelli.

CRONACA – Partenza in totale equilibrio: il primo break arriva con Presta, Theo e la pipe di Cattaneo per l’8-10. L’ace di Mariano e il block out di Cantagalli riportano avanti Reggio (13-12). La Bcc sbaglia un paio di attacchi (16-13), la Conad si ferma sul muro di Di Silvestre (17-16). Break emiliano in un momento della gara parecchio confuso (19-16), poi block out ed ace per Theo (20-20). Cantagalli indirizza il finale (22-21), lo ribalta il muro di Longo (22-23), poi decisivo il turno in battuta dell’ex Santambrogio: un ace e mezzo per il 25-23.

Si ricomincia con Longo per Jukoski. Break (3-0) e controbreak (3-6 con tanto Zamagni) in avvio. Due difese di fila per Longo, Di Silvestre buca il muro: 3-7. Ace di Mariano e due errori pugliesi (8-10), poi muro di Elia e due errori, questa volta emiliani (11-14). Theo interrompe una fase di gioco non entusiasmante: diagonale, ace e mezzo ace per il 14-17. Cattaneo dà seguito e concretezza al break: 18-22 con tre attacchi e un muro. Il diagonale di Theo chiude il 20-25 costruito soprattutto a muro dalla Bcc (4 totali nel set).

Reazione rabbiosa per Conad, avvio confusionario per Bcc: 6-2 e time out gialloblù. Reggio insiste con Cantagalli e Mian, Castellana resta falloso: 9-2. Zamagni scuote i suoi (10-4), Mian allunga: 12-4. Cannestracci costretto al secondo tempo: Reggio inciampa (13-7 prima e 16-10 poi), Di Silvestre piazza l’ace: 16-12. Il muro di Elia sembra decisivo (19-13), l’ace di Cattaneo e il muro di Di Silvestre fanno male: 20-17. La Conad sbanda, Theo chiude il tap in (21-21). Nel finale Mian accende due palle set: la prima la annulla Theo, la seconda la chiude proprio Mian (26-24).

L’avvio del quarto è più equilibrato: 4-4. La battuta di Longo (un ace) per il primo break: 4-7. La pipe di Cattaneo vale il 6-11, la Conad diventa improvvisamente nervosa e fallosa: 7-13. Coach Cantagalli chiama tempo, Mariano è il primo a scuotere Reggio (due per l’11-15). Presta dal centro per il 12-17, altro mini break Conad fino al 15-18. Theo prima di tre errori in attacco gialloblù: 18-20. Theo Lopes e Cantagalli da posto 2 per il 21-23, Cattaneo e di nuovo Theo in block out per il 22-25 che vale il tie break.

Il quinto si apre con l’ace di Zamagni e il muro di Presta: 2-4. Di Silvestre di precisione, Mian allunga il colpo: 3-6. Il muro di Theo e quello di Zamagni per il cambio campo sul 3-8. Reggio Emilia sbanda pericolosamente, Cattaneo e Theo in block out per il 3-10 prima e il 5-11 poi. Zamagni corregge la difesa di Marchisio (5-12), di nuovo Theo in diagonale per il 6-13. La Conad prova ad organizzare una rimonta clamorosa, ma la Bcc chiude alla seconda palla match con Di Silvestre in pipe: 8-15.

TABELLINO

Conad Reggio Emilia – Bcc Castellana Grotte 2-3

25-23 (31’), 20-25 (25’), 26-24 (32’), 22-25 (29’), 8-15 (16’)

Reggio Emilia: Sperotto, Mian 17, Elia 4, Cantagalli D. 20, Mariano 15, Volpe 5, Cantagalli M. (L), Santambrogio 3, Torchia, Meschiari, Bucciarelli. ne Perotto, Suraci (L)

All. Cantagalli L., II all. Fanuli, scout Mori.

Battute vincenti/errate: 4/21

Muri: 5

Ricezione positiva/perfetta: 57/40. Attacco: 43

Errori gratuiti: 15 att / 6 ric

Castellana: Jukoski, Cattaneo 14, Presta 6, Theo Lopes 26, Di Silvestre 11, Zamagni 15, Marchisio (L), Longo 2, Ndrecaj. ne Sportelli, De Santis.

All. Cannestracci, II all. Barbone, ass. all. Calisi, scout Pastore.

Battute vincenti/errate: 6/14

Muri: 10

Ricezione positiva/perfetta: 48/30. Attacco: 45

Errori gratuiti: 19 att / 4 ric

Arbitri: Michele Marotta di Prato, Antonella Verrascina di Roma

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment