Basket

Rossoblu cedono alla distanza nel derby contro l’Allianz, a fare la differenza il break di inizio secondo quarto e di ultimo quarto. Non bastano i 22 di Reggiani, 11 di Ambrosin e Ragagnin

ALLIANZ PAZIENZA SAN SEVERO – CJ BASKET TARANTO 86-63

Parziali: 21-18, 22-11, 16-16, 27-18

Allianz Pazienza San Severo: Gianluca Frattoni 16 (3/4, 3/4), Stefano Pierotti alles 14 (2/3, 3/7), Goce Petrushevski 12 (0/0, 4/7), Arcangelo Guastamacchia 11 (3/4, 1/4), Yande Fall 9 (3/4, 0/0), Djordje Pazin 9 (0/1, 3/7), Roman Tchintcharauli 5 (2/4, 0/0), Tommaso Gatto 4 (2/3, 0/1), Mattia Magrini 3 (0/0, 1/4), Gregorio Urbano 3 (0/0, 1/2), Balsa Kaludjerovic 0 (0/0, 0/0), Fabio Montanari 0 (0/0, 0/0). All. Nunzi.

CJ Basket Taranto: Francesco Reggiani 22 (6/9, 2/6), Matteo Ambrosin 11 (3/4, 1/4), Giovanni Ragagnin 11 (5/7, 0/2), Elhadji Thioune 8 (4/13, 0/0), Rafael Casanova 6 (0/4, 2/4), Stefano Pichierri 3 (0/0, 1/1), Eugenio Gigante 2 (1/1, 0/0), Francesco Montanaro 0 (0/0, 0/2), Martin Kovachev 0 (0/0, 0/2), Giuseppe Sannelli 0 (0/0, 0/0), Gianmarco Conte 0 (0/0, 0/0). All. Cottignoli.

Arbitri: Giambuzzi Umberto di Ortona (CH) e Grieco Cosimo di Matera (MT). STAT SS – Tiri liberi: 8 / 12 – Rimbalzi: 35 5 + 30 (Yande Fall 7) – Assist: 28 (Stefano Pierotti alles 7).

STAT TA – Tiri liberi: 7 / 13 – Rimbalzi: 29 7 + 22 (Elhadji Thioune 15) – Assist: 13 (Giovanni Ragagnin 6).

 

Il CJ Basket Taranto esce sconfitto dal derby del Pala Falcone e Borsellino per 86-63 sul parquet della Allianz San Severo nella ventitreesima giornata, sesta di ritorno, del campionato di serie B Nazionale Old Wild West 2023/24 girone B.

Due break, uno a inizio secondo quarto di 15-0 e poi in avvio di ultimo quarto, 10-0 hanno condannato Taranto che come già contro Vicenza in condizioni di “inferiorità numerica” ce l’ha messa tutta restando in partita fino appunto all’inizio dell’ultimo quarto. Non sono bastati i 22 punti di Reggiani, gli 11 di Ambrosin e Ragagnin e la doppia doppia sfiorata dal solito Thioune (8+15rb) contro le 16 triple messe a segno da San Severo.

Coach Cottignoli manda in quintetto Casanova, Ragagnin, Thioune, Ambrosin e Reggiani attingendo, come settimana scorsa, ancora una volta a piene mani dal serbatoio Virtus Tarnato mettendo a referto oltre Gigante e Montanari gli altri orange Pichierri e Sannelli. Coach Nunzi risponde con Pierotti, Pazin, Fall, Gatto e Magrini.

San Severo inizia forte con un 5-0 firmato Magrini-Gatto. Taranto si mette subito in partita con Ragagnin e Reggiani e restituisce il break 0-4. Si va per parziali, l’Allianz ne piazza un altro di 9-2 con protagonista Pierotti sia in fase realizzativa che in assist per la tripla di Pazin. Sotto 14-6 il CJ ricaccia fuori gli artigli, quelli di Thioune che segna due canestri, uno in schiacciata per il -4. Ancora Pierotti, stavolta di tripla ma ancora la reazione dei rossoblu con la stessa moneta servita da Ambrosin con il quarto che si chiude con un’altra schiacciata di Thioune per il 21-18.

Tchintcharauli e Ragagnin aprono le danze del secondo quarto ma è la tripla di Casanova che vale il pareggio di Taranto a 23. L’idillio rossoblu dura però solo un istante. Pierotti, Guastamacchia e Frattoni piazzano tre triple che rispediscono in un amen il CJ a -9 e cambiano radicalmente l’inerzia della partita. Anche perché San Severo non si ferma più: Frattoni completa l’opera con la schiacciata, subendo fallo e facendo tris dalla lunetta per poi servire a Pazin l’assist per la quarta tripla del secondo quarto che manda Taranto a -15. Passano quasi 5 lunghi minuti prima che i rossoblu ritrovino la via del canestro, con Ragagnin ma San Severo oramai è in ritmo specie dalla distanza e Frattoni sigla la tripla del +18. Prima dell’intervallo colpo di coda di Reggiani che con un paio di canestri riduce le distanze anche se Taranto va al riposo lungo sotto 43-29.

Al rientro Reggiani riprende da dove aveva finito segnando il -12. Ancora una volta San Severo si accende e fa male: Gatto, Frattoni e Pazin piazzano un altro break di 7-0 che rispedisce Taranto a -20 dopo i liberi di Fall. Come contro Vicenza, Ragagnin si carica la squadra sulle spalle, penetra, subisce falli, segna dalla lunetta e su azione e poi libera la tripla a segno di Reggiani, il CJ è ancora vivo e rientra a -14 ma come nel secondo quarto a San Severo bastano un paio di triple di Pierotti e Petrushevski per tenere Taranto a distanza di sicurezza e proprio come a fine secondo quarto, è ancora Reggiani a prendersi i punti, dalla linea della carità e al tiro, per accorciare fino al 59-45 della sirena.

In apertura di ultimo quarto è ancora una volta Reggiani a segnare, è la tripla del nuovo -12 che rianima le speranze di rimonta del CJ Taranto. Però subito sopite dall’ennesimo break dei padroni di casa, stavolta definitivo a firma Guastamacchia e Frattoni, la tripla di Petrushevski completa il break di 10-0 che di fatto chiude la partita. Di Casanova e soprattutto Reggiani gli ultimi sussulti di Taranto mentre Petrushevski ha la mano calda, caldissima e continua a segnare dall’arco. Coach Cottignoli concede il garbage time ai ragazzi della Virtus che ripagano della fiducia, in particolare Gigante e Pichierri addirittura con una tripla, realizzano il primo canestro tra i grandi del basket.

Il CJ Taranto riparte da qui e riparte subito in viaggio visto che mercoledì c’è il turno infrasettimanale, si gioca a San Vendemmiano.

 

Foto: Cesare di Sanno

Redazione
Author: Redazione