Scherma

Il PalaFlorio di Bari ha ospitato la prima prova di qualificazione agli Assoluti per sciabola e fioretto nella zona 2 (Centro-Sud) con oltre 400 partecipanti.

Nella gara di sciabola maschile, disputata sabato, il miglior piazzamento per gli atleti pugliesi è stato il 13° posto di Arnaldo Piserchia del Circolo Schermistico Dauno, che si è imposto su Tommaso Tirotti del Club Scherma Roma per 15-13 e sul compagno di club Pietro Gianni Mastrolitto per 15-8 ma negli ottavi è stato fermato sul punteggio di 15-6 da Lorenzo Ottaviani delle Fiamme Gialle.

Oltre a Mastrolitto sono usciti di scena all’altezza dei sedicesimi di finale Romeo Maestri, anch’egli del Circolo Schermistico Dauno, Giorgio Michele Palumbo e Gabriele Vetturi della Scherma Trani ed il foggiano delle Lame Tricolori Nicola De Meo.

Fuori nei trentaduesimi Simone Giarnera del Dauno, Marco Rutigliano, Alessandro Chieppa e Giuseppe Dragonetti della Scherma Trani e Gaspare Lorenzo Venditti del Club Scherma San Severo, out al primo turno della diretta Emanuele Acquaviva, Matteo Vista, Pasquale Borraccino e Manuel Di Cugno della Scherma Trani e Nicola Santigliano, Marco Iazzetti, Augusto Romantini e Antonio Ciccone del Circolo Schermistico Dauno mentre non superano la fase a gironi il sanseverese Andrea Ferrelli, Eugenio Petrilli ed Alessandro Di Nardo del Dauno e Lorenzo Papagno della Scherma Trani. Vince la gara Leonardo Tocci dell’Aeronautica Militare che in finale supera Antonio Aruta (Champ Napoli) con un netto 15-4; terzo posto per Giorgio Marciano delle Fiamme Azzurre (15-11 in semifinale da Tocci) e Mario Coltorti del Club Scherma Napoli (15-12 da Aruta).

 

Nel fioretto femminile si fermano all’altezza dei trentaduesimi di finale Lara D’Agnano dell’Accademia di Scherma Lecce, Sara Tessari e Federica Di Giorgio del Circolo della Scherma Brindisi, Ilaria Olivieri, Margherita Amodio, Sara Caliendo, Maria Grazia Lattanzio e Giorgia Sciancalepore del Club Scherma Bari e Francesca Zurlo dell’Olympia Fencing Club. Si arenano nella fase a gironi Silvia Simone (Accademia di Scherma Lecce), Iride Paolillo e Cinzia Pagano (entrambe Circolo della Scherma Brindisi). Vince Aurora Grandis dell’Aeronautica Militare che in finale supera 15-5 Giulia Amore delle Fiamme Oro, terzo gradino del podio per Lucrezia Cantarini del Club Scherma Jesi (13-7 in semifinale da Grandis) ed Alice Gambitta del Club Scherma Ancona (15-10 da Amore).

Nella giornata di domenica sono arrivate le soddisfazioni maggiori per la scherma pugliese, a cominciare dalla sciabola femminile dove Gaia Carafa del Circolo Schermistico Dauno ha sfiorato la vittoria: lungo il suo cammino ha regolato Gloria Davoli del Circolo Scherma Lametino per 15-4, Daniela Colaiacomo dell’Accademia Musumeci Greco di Roma per 15-11, Diletta Andaloro (Frascati Scherma) per 15-9, Elisabetta Borrelli del Club Scherma Roma all’ultima stoccata e Vally Giovannelli dei Carabinieri per 15-10 prima di arrendersi in finale a Flaminia Prearo delle Fiamme Oro col punteggio di 15-13. Sul terzo gradino del podio, assieme a Giovannelli, anche Francesca Burli del Frascati Scherma che ha perso per 15-13 l’altra semifinale con Prearo. Buon risultato anche per Gaia Carella del Circolo Schermistico Dauno che chiude al settimo posto: dopo aver messo in riga Aida Figlioli (Discobolo Sciacca) per 15-5, Benedetta Amodio (Milleculure Napoli) per 15-2 e Giulia Grimaldi (anche lei Milleculure Napoli) per 15-9 ha ceduto il passo nei quarti di finale a Vally Giovannelli per 15-12. Accedono al tabellone principale anche Flavia Volpe della Scherma Trani e Sofia Metauro del Circolo Schermistico Dauno. Stop nei trentaduesimi di finale per Martina Di Mauro (Circolo Schermistico Dauno), Samuela Sarnataro e Teresa Borzacchiello (entrambe Club Scherma San Severo). Si arenano al primo turno della diretta Sofia Pia Stroppa del Club Scherma San Severo e Roberta Cardellino del Circolo Schermistico Dauno mentre la foggiana Noemi Rita Ciuffreda e la sanseverese Gloria Perillo non superano la fase a gironi.

Nel fioretto maschile applausi a scena aperta per il settimo posto di Francesco Fiore del Club Scherma Bari, che supera nell’ordine Filippo Lapponi (Club Scherma Ancona) per 15-6, Simone Santarelli (Club Scherma Jesi) per 15-13 e Simone Citarella (Club Scherma Salerno) per 15-7 ma si ferma nei quarti di finale per mano di Francesco Spampinato (Scherma Modica) che si impone col punteggio di 15-11.

A vincere la gara è Giuseppe Franzoni delle Fiamme Gialle che in finale ha la meglio su Marco Proietti del Club Scherma Jesi per 15-9. Terzo posto per l’altro jesino Leonardo Pieralisi (15-4 in semifinale da Franzoni) e Spampinato (15-11 da Proietti). Per quanto riguarda gli altri pugliesi in gara, si fermano al primo turno Giammaria Biffi, Roberto Ronzulli, Samuele Cafagno (tutti e tre del Club Scherma Bari) e Francesco Corsa (Circolo della Scherma Brindisi) mentre non superano la fase a gironi Simone Miccolis, Raphael Noublanche-Ottolenghi, Samuele Maiorano, Roberto Tessari e Mattia Barletta del Circolo della Scherma Brindisi e Daniele Rossi dell’Accademia di Scherma Bari.

Redazione
Author: Redazione