Basket

I nerazzurri rompono il sortilegio con una prestazione convincente fra gli applausi del pubblico del PalaDolmen

Finalmente. La prima vittoria stagionale dei Lions Bisceglie è frutto della prova maiuscola sfoderata dai ragazzi di coach Enrico Fabbri. I nerazzurri si sono imposti sull’Andrea Costa Imola nel match del PalaDolmen, dominando per larghi tratti. Il netto successo riporta maggiore serenità nell’ambiente e dimostra che il lavoro sodo prima o poi ripaga sempre.

Decisi a riscattare le battute d’arresto maturate nelle sfide di Ravenna e sul parquet amico contro Roseto, Marcelo Dip e compagni hanno dato vita a una prestazione attenta, convincente, di ottimo livello. Eloquente lo scatto iniziale: 15-3, con gli ospiti letteralmente tramortiti. Reazione imolese nel segmento conclusivo della prima frazione (19-15) e nuovo, forte strattone biscegliese nel secondo periodo: un crescendo che è valso già il +20 a quattro minuti dall’intervallo lungo. I padroni di casa, malgrado percentuali al tiro non altissime, sono riusciti a distanziare gli avversari in apertura di terzo quarto, toccando le 25 lunghezze di vantaggio (59-34). Gara virtualmente chiusa con ampio anticipo e spazio a tutti i componenti del roster dei Lions. Sugli scudi un Cepic preciso e solido (25 punti con 4/5 da tre e 9/12 complessivo al tiro), il generosissimo Chiti (23 punti e 8 rimbalzi), oltre ad un implacabile Ouandie capace di procurarsi 15 tiri liberi (8 falli subiti). Bisceglie ha raggiunto il massimo divario sul +35 (91-56) e solo nel finale Imola ha provato timidamente a limitare i danni con uno 0-11 puntualmente spento da cinque punti consecutivi per il punteggio fissato sul 99-70. Applausi meritatissimi per I nerazzurri, che si sono sbloccati ottenendo la prima affermazione nel torneo di Serie B nazionale. Da martedì si tornerà in palestra per preparare la sfida di domenica prossima sul campo di Montegrotto contro la Virtus Padova.

LIONS BISCEGLIE-ANDREA COSTA IMOLA 99-70

Lions Bisceglie: Saladini 13, Chiti 23, Ouandie 21, Cepic 25, Dip 7, Ragusa 4, Chessari 4, Tourè 2, Maralossou, Turin, Santoro. All.: Fabbri.

Andrea Costa Imola: Drocker 16, Corcelli 13, Aukstikalnis 24, Crespi 6, Bresolin, Fazzi 4, Martini 4, Marangoni 3, Sorrentino. N.e.: Ronchini. All.: Di Paolantonio.

Arbitri: Scaramellini di Colli al Metauro (Pesaro e Urbino) e Iaia di Brindisi.

Parziali: 19-15, 46-30, 72-43.

Note: uscito per cinque falli Chessari. Tiri da due: Bisceglie 19/34, Imola 14/34. Tiri da tre: Bisceglie 10/30, Imola 7/24. Tiri liberi: Bisceglie 31/37, Imola 21/27. Rimbalzi: Bisceglie 46, Imola 34. Assist: Bisceglie 21, Imola 6.

 

Foto: C. Pellegrini

Redazione
Author: Redazione