Basket

I rossoblu non ingranano nei primi quarti, vanno anche sotto di 21 ma compiono una grande rimonta nell’ultimo quarto arrivano anche a -5. Thioune, Conte e Fresno in doppia cifra, 12pt

 

VIRTUS IMOLA – CJ BASKET TARANTO 68-63

Parziali: 23-16, 15-7, 18-13, 12-27

Virtus Imola: Juozas Balciunas 24 (3/5, 6/9), Daniel Ohenhen 14 (5/12, 0/0), Richard ygor Morina 9 (0/2, 3/4), Marco Barattini 6 (1/2, 0/2), Jacopo Aglio 6 (1/1, 1/2), Marco Morara 5 (1/1, 1/2), Francesco Magagnoli 2 (0/2, 0/2), Gioacchino Chiappelli 1 (0/4, 0/4), Dario Masciarelli 1 (0/5, 0/1), Alessandro Alberti 0 (0/1, 0/0), Lorenzo Dalpozzo 0 (0/0, 0/0). All. Regazzi.

CJ Basket Taranto: Elhadji Thioune 12 (4/8, 0/0), Gianmarco Conte 12 (4/8, 0/3), Lucas Fresno 12 (1/1, 3/6), Francesco Reggiani 9 (3/6, 1/5), Luca Valentini 7 (2/3, 1/3), Giovanni Ragagnin 5 (1/6, 1/2), Rafael Casanova 4 (2/4, 0/5), Matteo Ambrosin 2 (1/2, 0/4), Martin Kovachev 0 (0/2, 0/0), Francesco Montanaro 0 (0/0, 0/0), Marco Lusvarghi 0 (0/0, 0/0). All. Cottignoli.

Arbitri: Vastarella Giuseppe di Saronno (VA) e Marconetti Claudio di Rozzano (MI). STAT VI – Tiri liberi: 13 / 16 – Rimbalzi: 48 15 + 33 (Daniel Ohenhen 7) – Assist: 19 (Marco Barattini 9). STAT TA – Tiri liberi: 9 / 15 – Rimbalzi: 40 15 + 25 (Elhadji Thioune 14) – Assist: 9 (Elhadji Thioune, Gianmarco Conte 3).

 

A testa alta con tanto rammarico. Così il CJ Basket Taranto torna dal PalaRuggi dove arriva la prima sconfitta della stagione per il roster di coach Cottignoli dopo l’esordio vittorioso contro Ozzano di 7 giorni fa. Vince 68-63 la Virtus Imola nella seconda giornata del campionato di serie B Nazionale Old Wild West 2023/24 girone B.

Un CJ Taranto dai due volti che, ancora senza Lusvarghi, parte col freno a mano tirato, subisce le giocate dei padroni di casa trascinati dalle triple di Balciunas (ben 6/9, 24 punti) e si ritrova sotto nel terzo quarto anche di 21 punti e tanti falli contro fischiati, forse troppi. Eppure i rossoblu non si danno per vinti, restano con la testa e le gambe in partita e nell’ultimo quarto gettando il cuore oltre l’ostacolo riescono a rimettere in piedi la gara rimontando punto su punto affidandosi alla freschezza di Fresno, alla sostanza di Thioune e alla caparbietà di capitan Conte, tutti e tre high scorer con 12 punti ma con un grande apporto di tutti. Taranto sogna l’impresa della maxi remuntada ma arriva fino al -4 nelle ultime battute uscendo dal PalaRuggi a testa alta.

 

Coach Cottignoli in contumacia Lusvarghi schiera in quintetto Casanova, Conte, Valentini, Thioune e Ambrosin. Coach Regazzi risponde con Ohenhen, Balciunas, Barattini, Magagnoli e Chiappelli.

Pronti via e la partita si accende subito dopo i liberi di Ohenhen il primo canestro della gara è di Valentini, Balanciuna va di tripla ma è lo stesso Valentini a replicare da tre per il 5-5. Ambrosin segna il primo vantaggio rossoblu che purtroppo rimarrà l’unico. Imola spacca la partita dopo metà quarto piazzando un break importante di 14-2 con la tripla di Mortara a chiudere una brutta parentesi della partita per Taranto. Coach Cottignoli chiama timeout per fermare l’inezia imolese e strigliare un po’ i suoi. Butta nella mischia Reggiani che risponde presente, anzi superpresente con una mano caldissima, due canestri di fila e la tripla a chiudere un tris di 7 punti, 0-7 di controbreak che rimette il CJ in partita. Barattini risveglia la Virtus dal torpore e Mortara così può riallungare sul finale di primo quarto chiuso avanti 23-16 dai padroni di casa.

Il secondo quarto si apre con la tripla di Morina che porta a +10 Imola. Capitan Conte accorcia ma ancora Morina concede il bis dalla lunga distanza ricacciando lontano in doppia cifra Taranto che non trova il bandolo della matassa. Valentini prova a dare la scossa ma a Imola bastano due triple di Balciunas per volare a +18 “limato” dalla tripla di Ragagnin prima dell’intervallo per il 38-23 a fine primo tempo.

Taranto prova a iniziare bene il 3° quarto per riaprire la partita e lo fa con un paio di canestri di Conte. A spegnere gli entusiasmi rossoblu ci pensa l’ennesima tripla di Balanciunas immarcabile che poco dopo concede il bis per un totale di 8 punti in fila e con il CJ che sprofonda a -21. Casanova e Thioune provano a rialzare Taranto ma la Virtus risponde colpo su colpo soprattutto col solito Balanciunas che infila un’altra tripla per il 56-36 di fine quarto.

A inizio ultimo quarto con le spalle al muro il CJ non si dà per vinto e prova a riaprirla, anzi ci riesce. Apre Casanova, chiude Thioune, in mezzo la tripla di Fresno per il break di 7-0. L’argentino ci prende gusto e poco dopo concede non il bis ma il tris di triple ed in un amen Taranto si ritrova sul -6 a 4’ dalla fine. La tripla di Aglio ridà fiato al pubblico imolese ma Thioune e Conte sono gli ultimi ad arrendersi, la tengono aperta fino all’ultimo ma serve solo ad aumentare il rammarico così come la consapevolezza della bontà dell’organico e della crescita necessaria.

Ed allora sarà importante riscattarsi prontamente ripartendo proprio dall’ultimo quarto di Imola. Il calendario offre subito la possibilità di tornare in campo, giovedì turno infrasettimanale, al PalaMazzola arriva la Blacks Faenza, palla a due alle ore 20.

 

Foto: Giuseppe Di Gioia

Redazione
Author: Redazione