Basket

Il presidente Caleprico e il coach Massimo Friso suonano la carica in vista dell’importantissima partita di domenica alle 18. In caso di successo, i monopolitani aggancerebbero la zona play-off

Un vero e proprio spareggio. Dopo due vittorie consecutive, che hanno consentito alla White Wise di tornare prepotentemente in lizza per la corsa ai play-off, la formazione monopolitana è attesa dallo scontro “direttissimo” con Salerno. I campani hanno due punti di vantaggio su Monopoli: in caso di vittoria di Annese e compagni, ci sarebbe l’aggancio (e significherebbe essere in zona play-off), ma nel mirino potrebbero finire anche Sala Consilina e Teramo, che sono attesi da match tutt’altro che semplici. Insomma, la partita di domenica è un vero e proprio crocevia stagionale. Lo sottolinea anche il presidente Francesco Caleprico: «Siamo di fronte ad uno spartiacque assoluto. Servirà l’aiuto di tutti: invito i nostri tifosi e gli sportivi monopolitani in generale a gremire la tensostruttura ed a starci vicino. La zona play-off, dopo un periodo negativo, è lì ad un passo e vogliamo agguantarla già domenica. Sarà una partita difficile– sottolinea Caleprico- ma vincerla ci darebbe linfa vitale per il futuro, oltre a consentirci l’aggancio a Salerno e forse ad altre squadre», aggiunge il presidente delle White Wise. Il coach Massimo Friso sarà al suo debutto casalingo dopo la vittoria di Pozzuoli: «Quello su cui sto insistendo è l’atteggiamento difensivo– spiega il coach padovano- che, al momento, non è quello che vorrei io ma non può esserlo dopo soli 8-10 giorni di lavoro. Ma, dove non arriviamo con la precisione di quello che abbiamo fatto in allenamento, dovremo arrivarci con voglia, “cazzimia”, grinta e l’entusiasmo di giocare in casa, davanti al nostro pubblico. Salerno? In questa fase, tutte le squadre hanno infortuni, chi più chi meno: adesso, da questo punto di vista, è il loro momento, ma hanno comunque un potenziale offensivo molto pericoloso dal tiro da tre punti ed un pivot molto bravo nell’uno contro uno. Noi dobbiamo essere bravi a limitarli, a giocare in transizione ed anche con difesa schierata, perché propongono gioco a zona in diverse fasi del match. Spareggio? Certamente è una partita che vale doppio, vista la classifica. È una ghiotta occasione: ci sono risultati su cui possiamo sperare, ma se dovessero essere positivi potremmo continuare quel processo di “erosione di classifica” che ci consentirebbe di recuperare qualche posizione, con l’idea di essere al top ad aprile per giocarci il tutto per tutto. I ragazzi? Grande disponibilità ad accettare anche regole diverse, perché ogni allenatore ha un suo modo di lavorare: ora bisogna trasformarla in risultati sul campo». Infine, una battuta sulla doppia laurea settimanale conseguita dai neodottori Moretti e Annese: «Bene, una volta il basket si faceva onore, quando in squadra c’erano otto laureati su dieci. Adesso, questa media è un po’ calata ma spero che, in futuro, il binomio laureato-giocatore di basket possa aumentare. Bravi e congratulazioni ad Annese e Moretti», è il messaggio finale di coach Massimo Friso. Appuntamento domenica, con palla a due alle 18, alla tensostruttura di via Amleto Pesce per Monopoli-Salerno.

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento