Pallavolo

Alle biancazzurre manca poco per blindare il traguardo della salvezza. In terra abruzzese, di fronte all’ultima della classe, servirà una prova lucida e concreta come quella sciorinata a spese della FLV Cerignola. “Guai a sottovalutare le nostre avversarie, che all’andata ci diedero filo da torcere”, ammonisce il tecnico Nuzzi.

Un successo per blindare definitivamente la permanenza nel suo secondo campionato di serie B2.

E’ quello che insegue Sportilia Volley nella trasferta di domani (inizio ore 19,30) sul rettangolo del Pescara Project, fanalino di coda del girone L con un’unica vittoria all’attivo in 17 partite finora disputate.

Reduce dalla preziosa affermazione del PalaDolmen nel match con la FLV Cerignola grazie alla quale ha consolidato l’ottava piazza, la compagine biancazzurra è consapevole di non dover abbassare la guardia in terra abruzzese onde evitare spiacevoli sorprese.

“Aspettavamo da parecchio, troppo tempo il successo di sabato scorso, frutto di una prova corale attenta e determinata – commenta coach Nicola Nuzzi – . Il calendario molto difficile nella prima parte del girone di ritorno, associato alle defezioni di alcune nostre giocatrici a causa di infortuni, ha determinato una serie di sconfitte nell’ultimo periodo. Tuttavia, il gruppo non si è lasciato innervosire da questi risultati negativi e ha saputo reagire in una delle gare più importanti dell’intera stagione esprimendosi su buoni livelli. L’obiettivo prioritario rimane il raggiungimento della salvezza nel minor tempo possibile e senza cullarsi sugli allori. Non nascondo che il bottino di 13 lunghezze sulla quartultima sia cospicuo, ma bisogna restare concentrati per poi puntare magari a toglierci ulteriori soddisfazioni nei sei appuntamenti che ci separano dall’epilogo del campionato”.

Intanto si è alla vigilia della sfida del PalaQuaranta, domicilio del Pescara. “A qualcuno potrà sembrar strano, ma a questo impegno ci penso fin dall’andata – sottolinea Nuzzi – . Non ho dimenticato che qui a Bisceglie le abruzzesi giocarono un’ottima pallavolo e la gara fu estremamente combattuta (Sportilia s’impose per 3-1, cedendo il terzo parziale). Mi attendo un incontro altrettanto insidioso. Per Pescara è una delle ultime opportunità utili per risalire la china, ci toccherà lottare fino all’ultimo per incamerare un risultato positivo”.

La partita Pescara Project – Sportilia sarà diretta dagli abruzzesi Marzio Camiscia e Luca D’Amico.

Foto: M. Lavermicocca

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento