Basket

I nerazzurri ricevono l’ultima della classe sul parquet del PalaDolmen.
L’imperativo categorico è non sottovalutare l’impegno

Guai sottovalutare la sfida interna contro il fanalino di coda. I Lions Bisceglie se la vedranno con la Virtus Pozzuoli nella gara in programma giovedì 6 aprile sulle tavole del PalaDolmen, con palla a due fissata per le ore 19:30. Un compito agevole, sulla carta, attende la compagine di coach Luciano Nunzi nell’incrocio inserito nel calendario del 26esimo turno del gruppo D di Serie B Old Wild West: toccherà a Davide Vavoli e compagni contribuire a confermare il pronostico interpretando la situazione con il piglio giusto, senza dare nulla per scontato.

I NERAZZURRI

Lo stop rimediato nel confronto casalingo di domenica con Ruvo è stato rapidamente metabolizzato dal gruppo, che ha ripreso ad allenarsi martedì mattina. Particolare attenzione è stata rivolta dallo staff al recupero fisico di Gabriel Dron e Marcelo Dip. L’obiettivo primario dei Lions è mettere il match contro il fanalino di coda sui migliori binari possibili fin dai minuti d’apertura, approcciando l’impegno con la massima concentrazione.

GLI AVVERSARI

Un solo successo ottenuto nel corso della stagione (fra le mura amiche a spese di Corato) e retrocessione aritmetica in B interregionale già acquisita da alcune settimane: la stagione di Pozzuoli è stata molto avara di soddisfazioni. Del roster campano fa parte anche il playmaker Marco Cucco, ex di turno.

ARBITRI E UFFICIALI DI CAMPO

La sfida sarà arbitrata da Marcello Martinelli di Brescia ed Emanuela Tommasi di Veroli (Frosinone). Il tavolo degli ufficiali sarà composto da Antonio Rosucci di Bari (segnapunti), Alessandro Camassa di Martina Franca (cronometrista) e Veronica Santoro di Taranto (addetto ai 24”).

BIGLIETTI E GRATUITÀ

Il costo unico del tagliando per la singola gara interna è fissato in 7 euro. Non sono previsti ridotti. L’ingresso al PalaDolmen sarà gratuito per i minori di 17 anni al giorno della partita, previa esibizione di un documento d’identità.

 

Foto: C. Pellegrini

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento