Basket

I nerazzurri hanno conquistato la quarta vittoria consecutiva nonostante l’assenza del play Dron e l’infortunio a Dip nel secondo periodo.
Decisiva una tripla del capitano Dri a 4” dal termine

Un altro tassello, che ha assunto maggior pregio nel corso della partita. Il successo ottenuto con carattere e cocciutaggine dai Lions Bisceglie sul parquet del Tursport di Taranto vale tantissimo per la classifica dei nerazzurri di coach Luciano Nunzi, che hanno acciuffato Cassino avvicinandosi a due sole lunghezze dalla quarta posizione, occupata da Sant’Antimo e Caserta. Quanto faccia bene al morale del gruppo essere riusciti a imporsi su un campo ostico e nonostante le avversità si può solo lontanamente immaginare. L’indisponibilità di Gabriel Dron (noie muscolari) ha responsabilizzato tutti, a cominciare da un Federico Ingrosso appena divenuto papà della piccola Nina (auguri a lui e a mamma Ludovica) come gli under Mastrodonato e Provaroni, utilizzati per alcuni minuti.

L’infortunio di Marcelo Dip a tre minuti dalla conclusione del secondo quarto ha paradossalmente fatto fare un altro salto di qualità mentale ai lunghi del team biscegliese: ciascuno ci ha messo del suo con l’impegno di sempre ma una menzione la merita senza dubbio Marco Pieri, per la prima volta in doppia cifra: 11 punti con il 4/4 dal campo e 6 rimbalzi.

I Lions hanno provato a prendere il largo sia nella prima frazione (13-22) che a metà del secondo periodo (22-34) ma i padroni di casa non si sono disuniti e con una tripla di Rocchi a inizio terzo quarto hanno rimesso la testa avanti (42-40).

Bisceglie ha mantenuto le redini della contesa pur senza riuscire ad andare oltre il +5 (51-56) ma non concedendo più a Taranto di assumere il controllo del punteggio. Un prezioso canestro di Pieri è valso il +6 (64-70) a cinque minuti dalla conclusione: i rossoblù di casa hanno accorciato sul -1 ma Dri, dalla lunetta, ha siglato il 69-72 a 23” dalla sirena.

La tripla di Cena ha riportato la situazione in parità a quota 72 ma il capitano nerazzurro, come già accaduto a Monopoli, si è assunto la responsabilità del tiro e a 3” dal termine ha centrato il bersaglio da oltre l’arco dei 6,75. Il tentativo di Corral allo scadere si è rivelato impreciso e i numerosi sostenitori biscegliesi al seguito sono esplosi di gioia per un’affermazione meritatissima e davvero molto pesante.

 

Taranto-Lions Bisceglie 72-75

Taranto: Villa 3, Bruno 8, Conte 8, Cena 5, Corral 16, Rocchi 21, Graziano 6, D’Agnano 3, Sampieri 2. N.e.: Piccoli. All.: Olive.

Lions Bisceglie: Ingrosso 11, Dri 21, Chiti 11, Bini 10, Dip 4, Pieri 11, Del Sole 4, Vavoli 3, Mastrodonato, Provaroni. N.e.: Dron. All.: Nunzi.

Arbitri: Chiarugi di Pontedera (Firenze), Di Salvo di San Giuliano Terme (Pisa).

Parziali: 16-25; 37-38; 58-58.

Note: nessun uscito per cinque falli. Tiri da due: Taranto 21/46, Bisceglie 15/31. Tiri da tre: Taranto 7/25, Bisceglie 10/28. Tiri liberi: Taranto 9/14, Bisceglie 15/18. Rimbalzi: Taranto 37, Bisceglie 41. Assist: Taranto 16, Bisceglie 13.

 

Foto: Giorgia Esposito

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento