Basket

La compagine di Salvemini vince 57-59. A Sala Consilina, domenica 16 aprile, ci si gioca tutte le speranze di restare in corsa.

La zona play-off, a quattro giornate dal termine, dista quattro punti

Seppur tra mille sofferenze, la White Wise espugna Pescara e mantiene aperta la porta di accesso ai play-off. Le contemporanee sconfitte di Sala Consilina e Teramo riducono a quattro le distanze dal dodicesimo posto, quando mancano quattro giornate al termine. Decisiva sarà la trasferta di domenica 16 aprile a Sala Consilina: in caso di vittoria in terra campana i giochi sarebbero riaperti, altrimenti la stagione finirebbe praticamente con tre giornate di anticipo. Certo, per vincere a Sala Consilina sarà necessaria una White Wise molto diversa rispetto a quella vista anche a Pescara, dove, oltre alla risicata vittoria contro una compagine reduce da dieci sconfitte consecutive e con il roster parecchio indebolito rispetto alla stessa partita di andata, non c’è molto altro da ricordare e da salvare negli annali. Ad ogni modo, bisognava vincere e lo si è fatto. Finisce 57-59, con gli ultimi minuti nei quali il pallone sembrava pesare un paio di tonnellate. All’inizio del match Monopoli sembra volerla chiudere subito: una tripla di Ballabio al 4’ porta già gli ospiti sul +6, ma Pescara, nonostante abbia poco da chiedere a questo campionato se non chiudere con dignità, non molla e si mantiene in partita. Il primo quarto si chiude sul 17-21. L’aggancio abruzzese è opera di Fasciocco, mentre al 14’ arriva il primo vantaggio dei padroni di casa grazie ad una tripla di Capitanelli. A Vanni Laquintana le mani non tremano, ed è lui, con una tripla, a riportare avanti la White Wise. Si va avanti punto a punto e Pescara va all’intervallo lungo in vantaggio di 1 (33-32). Bassidiki Traore, a metà del terzo quarto, porta i padroni di casa in vantaggio di 4, Moretti riporta sotto Monopoli e nel finale di parziale sono Laquintana e Annese a realizzare i canestri del +4 a favore degli ospiti. Gli ultimi dieci minuti iniziano con le triple di Masciopinto e Bastone, ma al 32’ Pucci impatta nuovamente sul 54-54. Al 33’ Laquintana firma il +3 grazie ad un canestro dalla lunga distanza, ma da questo momento cominciano una manciata di minuti nei quali tutti fanno a gara a sbagliare tutto quanto fosse possibile. Al 36’ Capitanelli realizza la tripla del -1. Mancano quattro minuti ed il punteggio è di 57-58. Negli ultimi 240 secondi, l’unico canestro è un tiro libero di Laquintana al 38’. Nel finale, a trenta secondi dalla fine, Bastone sbaglia i due liberi che avrebbero (forse) chiuso il match, ma Pescara non punge più ed il match si chiude sul 57-59. Per Monopoli è l’ottava vittoria in campionato.

Pescara Bk 2.0 – White Wise Basket Monopoli 57-59 (17-21, 16-11, 12-17, 12-10)

Pescara Bk 2.0: Andrea Capitanelli 20 (5/6, 3/10), Loris Masciopinto 17 (1/2, 4/7), Davide Pucci 5 (1/3, 1/4), Traore Bassidiki 5 (1/2, 1/3), Manolo Perella 4 (2/3, 0/1), Domenico Fasciocco 3 (1/3, 0/2), Baye Modo seye 3 (1/4, 0/1), Alberto Del prete 0 (0/1, 0/2), Seraphin Kadijvidi boussoukna 0 (0/0, 0/0), Robert marian Paliciuc 0 (0/0, 0/0), Simone Campoli 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 6 / 14 – Rimbalzi: 38 7 + 31 (Andrea Capitanelli 15) – Assist: 16 (Davide Pucci 5)

White Wise Basket Monopoli: Giovanni Laquintana 25 (5/5, 3/6), Jacopo Ragusa 9 (3/4, 0/0), Gioele Moretti 8 (1/1, 2/4), Nicola Bastone 5 (1/8, 1/5), Matteo Annese 5 (1/2, 1/3), Ygor Biordi 4 (2/2, 0/1), Riccardo Ballabio 3 (0/9, 1/5), Pietro Da rin 0 (0/0, 0/1), Giulio Martini 0 (0/3, 0/0), Luciano Tartamella 0 (0/0, 0/0), Samuele Diomede 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 9 / 20 – Rimbalzi: 38 10 + 28 (Giovanni Laquintana 9) – Assist: 11 (Giovanni Laquintana 4)

Foto: Filippo Danese

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento