Calcio

Gara senza storia, i biancazzurri dilagano già nel primo tempo.
Quaterna per Pellegrini, nello score anche Di Franco, Monopoli, Binetti, Rigante, Pasculli e un’autorete

Undicesimo successo in campionato per la Virtus Bisceglie, che al “Di Liddo” ha superato il Real Zapponeta con un netto 10-2.

Gara scoppiettante fin dal via: bella combinazione fra Pasculli e Di Franco, traversone basso per il puntuale tap-in di Pellegrini che ha sbloccato il risultato dopo appena due minuti. Il raddoppio al 12’: filtrante di Pellegrini per Rigante e pallonetto delizioso a scavalcare il portiere ospite in uscita.

L’immediata rete del 2-1 dello Zapponeta si è rivelata un fuoco di paglia perché i biancazzurri hanno subito ripreso le redini del confronto, trovando il tris in modo rocambolesco grazie ad un autogol dell’estremo avversario.

Pregevole il timbro di Binetti, che con un angolato rasoterra dalla distanza ha firmato il 4-1 al 36’.

Ripresa a senso unico: Pellegrini è andato ancora a bersaglio al 48’ e al 53’, mentre Antonio Monopoli ha firmato il 7-1 al 65’.

Un rigore realizzato da Pasculli al 67’ ha incrementato il bottino biscegliese, quindi hanno centrato la porta Di Franco al 77’, gli ospiti all’80’ per il momentaneo 9-2 e infine Pellegrini (quaterna personale), avventandosi sulla respinta del tiro di Caputo dal dischetto.

Il team di mister Piccarreta è salito a quota 39 punti in graduatoria, stabilmente al quinto posto.

Domenica prossima la Virtus Bisceglie sarà impegnata sul campo della Top Player Minervino mentre nell’ultimo turno riceverà il Canusium capolista del girone A di Prima categoria.

 

Foto: C. Pellegrini

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento