Pallavolo

Le nerofucsia conquistano un punto al termine di una gara
che avrebbero potuto chiudere vittoriosamente nel quarto parziale

Un punto che fa classifica, perché consente di conservare la terza posizione nel girone L di Serie B2. Un risultato che apre ben più di qualche spiraglio in relazione alle prospettive di crescita della squadra. Una sconfitta davvero particolare, perché quando si perde al tie-break sul rettangolo dell’imbattuta capolista del campionato al primo impatto con un assetto tecnico appena rivisto le sensazioni possono apparire contrastanti. La Star Volley Bisceglie ha ceduto 3-2 nel confronto con Fasano al termine di un match che avrebbe potuto vincere per 3-1, facendo saltare il banco e riaprendo ulteriormente un discorso che peraltro non è del tutto chiuso.

Le nerofucsia di coach Sarcinella si sono presentate al cospetto della battistrada con tre novità in organico: oltre al graditissimo ritorno nei ranghi di Lucia Bacchi (che resterà in campo per cinque set), gli innesti della laterale Debora Zicari e della centrale Francesca Telesca. Un segnale chiaro della volontà del club di rafforzare ulteriormente il roster. L’impatto tutt’altro che morbido ha paradossalmente aiutato il gruppo a calarsi in una dimensione nella quale non è consentito abbassare il livello di concentrazione. Fasano ha conquistato il primo parziale grazie a un buon approccio mentale e complici alcune imprecisioni ospiti, specie in ricezione: 10-6, quindi 13-9, ancora 17-13.

Il collettivo biscegliese ha reagito sul piano psicologico interpretando il secondo periodo nel migliore dei modi: tenace, capace di andare oltre le inevitabili criticità dovute alla mancanza di amalgama, la Star Volley ha piazzato i colpi giusti per riportare la situazione in equilibrio, strappando sul 10-13 e sul 13-16, poi ancora sul 18-22. Le nerofucsia hanno capovolto l’ineriza della contesa nel terzo set, portandosi sul 5-10 e poi ancora sul 10-15 (ace di Haliti). Toccato il +6 (11-17), Padula e compagne hanno dovuto sopportare l’ostinato tentativo di ricucitura fasanese, culminato nel sorpasso sul 22-21 ma a quel punto Haliti, con l’ace del 22-24, e Bacchi hanno regalato la certezza di non tornare a casa senza alcun bottino.

Le padrone di casa, determinatissime, hanno cominciato alla grande la quarta frazione (4-0) ma Bisceglie non si è smarrita, raggiugendo il 7-7 (ancora un ace di Haliti) e superando sul 9-10 ma Fasano con un moto d’orgoglio ha ripreso le redini della situazione (17-13, 21-16), riuscendo anche a respingere i propositi di rimonta di Mileno e socie (21-18). Tie-break dai due volti: ottimo avvio della compagine ospite (3-6) non supportato a pieno dalla condizione fisica. Fasano ha dato l’impressione di possedere maggiori risorse fisiche residue prendendosi il proscenio (10-6) fino a chiudere vittoriosamente sul 15-10 e conservare la prima posizione in graduatoria.

 

Fasano-Star Volley Bisceglie 3-2

Fasano: Distaso, Sibilio, Maggi, Amatori, Negro, Pichierri, Gallo, Vinciguerra, Corallo, Sollecito (libero), Biscardi, Mansueto, Soleti. All.: Totero.

Star Volley Bisceglie: Mileno, Haliti, Bacchi, Costantini, Padula, Cacciapaglia, Todisco (libero), Zicari, Telesca, Gambacorta, Volpe, Losavio. All.: Sarcinella.

Arbitri: Monteleone, Curci.

Parziali: 25-16; 20-25; 23-25; 25-20; 15-10.

 

Foto: C. Pellegrini

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento