Basket

Le prime due gare al PalaDolmen sabato e lunedì

Fra i Lions Bisceglie e la partecipazione al nuovo campionato di Serie B Elite, ora, c’è soltanto la Virtus Arechi Salerno.

I nerazzurri di coach Luciano Nunzi, in ragione della vittoria ottenuta al PalaDolmen a spese di Avellino nell’ultimo turno di regular season, si sono garantiti la settima posizione in classifica nel girone D del torneo di Serie B Old Wild West e affronteranno perciò la compagine salernitana, che si è piazzata decima. Gli spareggi promozione, al meglio dei cinque incontri, avranno inizio sabato 13 maggio con gara1, in programma alle ore 19 a Bisceglie. I Lions giocheranno in casa anche il secondo confronto, in calendario lunedì 15 maggio alle ore 20. Il terzo match e l’eventuale quarto si terranno invece sul parquet di Pellezzano venerdì 19 e domenica 21. Gara5, in caso di necessità, avrebbe luogo al PalaDolmen mercoledì 24 maggio.

Gabriel Dron e compagni hanno piegato Avellino (95-83) al termine di una partita piuttosto vivace, centrando così il loro 18esimo successo stagionale. Nerazzurri implacabili in attacco soprattutto nei primi due quarti, chiusi con un sontuoso 9/11 nel tiro da tre e ben 57 punti realizzati. I biancoverdi irpini hanno toccato il +6 in apertura (5-11) ma Bisceglie non si è scomposta, mostrando grande lucidità in attacco grazie ai canestri del capitano Dri (top scorer del match con 26 punti) e al contributo notevole del lungo under Pieri (14 punti e 6 rimbalzi).

Avellino, sprofondata sul -19, ha ricucito il gap al rientro dall’intervallo (57-51), complici anche i problemi di falli di Chiti, Pieri e Dip. La partita è entrata nel vivo e gli ospiti sono riusciti a risalire fino al -4 (59-55) ma a quel punto Bisceglie ha assestato un altro strattone, allungando nuovamente fino al +18 di inizio quarto periodo (81-63) quando gli ospiti si sono disuniti anche a seguito dell’espulsione di coach Crosariol per proteste. Doppia cifra anche per Bini e Chiti e totale dominio a rimbalzo dei biscegliesi (46-28). Molto confortante, per lo staff tecnico nerazzurro, l’apporto fornito dai giocatori in uscita dalla panchina sia in termini concreti sotto il profilo offensivo che per l’energia sprigionata sui due lati del campo. Ora, però, è tempo di pensare alla fase che determinerà le sorti del club: battere tre volte Salerno significherebbe guadagnare il salto nella nuova terza dimensione cestistica nazionale. Servirà il supporto e il sostegno di tutti gli sportivi biscegliesi e degli appassionati del territorio.
Lions Bisceglie-Avellino 95-83

Lions Bisceglie: Dron 9, Dri 26, Chiti 10, Bini 13, Dip 4, Pieri 14, Del Sole 8, Vavoli 7, Ingrosso 4. N.e.: Mastrodonato, Santoro. All.: Nunzi.

Avellino: Vitale 13, Caridà 10, Sandri 10, Valentini 13, Eliantonio 11, Arienti 9, Verazzo 8, Carenza 6, Venga 3, Bianco. N.e.: Vukobrat. All.: Crosariol.

Arbitri: Di Luzio di Cernusco sul Naviglio, Colombo di Cantù.

Parziali: 30-23; 57-44; 74-63.

Note: nessun uscito per cinque falli. Espulso coach Crosariol per proteste. Tiri da due: Bisceglie 20/38, Avellino 19/35. Tiri da tre: Bisceglie 11/21, Avellino 9/33. Tiri liberi: Bisceglie 22/26, Avellino 18/23. Rimbalzi: Bisceglie 46, Avellino 28. Assist: Bisceglie 13, Avellino 10.

Foto: C. Pellegrini

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento