Pallavolo

Terminato il girone di andata del campionato nazionale di volley femminile di serie B1, girone E, si tirano le somme in casa Zero5 Castellana Grotte.

La prima giornata di ritorno sarà giocata nel weekend 4 e 5 febbraio e per la Grotte Volley è in programma la trasferta in casa della vicecapolista Santa Teresa di Riva.

In attesa della ripresa del campionato, guardiamo un po’ di numeri.

La classifica vede in testa Arzano con 27 punti, segue Santa Teresa a 25 e quindi Casal dei Pazzi 23, Melendugno 22, Baronissi 19, Pomezia 18, San Salvatore 17, Torrese 14, Marsala 12, Terrasini 9, Zero5 8, Catania 4.

Le posizioni sono abbastanza ben delineate, ma le distanze tra le varie squadre non consentono a nessuno di dormire sonni tranquilli o di strapparsi i capelli.

La Zero5 ha disputato solo 4 partite in casa raccogliendo un solo punto (al tiebreak contro Casal dei Pazzi), ma con l’attenuante di aver giocato in casa contro le prime 3 e la quinta della graduatoria, ovvero contro formazioni costruite per conquistare i playoff, nell’ordine Santa Teresa, San Salvatore, Arzano e Casal dei Pazzi.

La squadra di Massimiliano Ciliberti e Danilo Milano ha giocato ben 7 gare in trasferta, 3 vinte (al tiebreak a Terrasini e Marsala e 1-3 a Catania) e 4 perse (con un solo set vinto). Solo 7 punti incamerati quindi, ma dal valore doppio perché ottenuti tutti contro dirette concorrenti.

Per quanto riguarda i punti realizzati dalle singole atlete, troviamo l’opposta Bazzani in testa con 153 punti realizzati (una media di quasi 14 punti a partita), quindi l’ottima centrale Avellini con 119 punti (una media di quasi 11 punti a gara), seguono Soleti 78, Kohler 73, Belotti 63, Rossi 31, Gulino 27 e Penna 12.

Rapportando i risultati ottenuti rispetto all’obiettivo della permanenza, considerando che il girone di ritorno vedrà sette partite interne su 11 e che tutti gli scontri diretti saranno da giocare al Palagrotte, possiamo azzardare un cauto ottimismo. Naturalmente servirà acquisire maggiore cinismo e continuità perché, analizzando tutte le gare giocate, sono state sprecate molte, troppe occasioni favorevoli.

Sarà necessario anche migliorare la capacità di reazione ai momenti negativi. Ricordiamo il secondo set contro Santa Teresa di Riva, avanti 24-20 è finita 25-27, ma anche a Baronissi, dove si è passati dal 17-22 al 25-23. Per non parlare del 2-0 finito 2-3 contro la VolleyRo o di altre occasioni.

Ma non c’è solo da recriminare, bisogna anche considerare la grande crescita tecnica di questa squadra che è molto giovane ed inesperta della categoria.

Bisogna ripartire proprio dagli ultimi eventi e quindi vedere in positivo il 2-0 contro VolleyRo e dare il giusto valore alle successive vittorie di Catania e Marsala.

Come dichiarato dalla presidente Tanese, è proprio da li che bisogna ripartire.

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento