Pallavolo

Evitata dalla Zero5 Castellana Grotte la retrocessione diretta con una superba gara di squadra contro la Gesan Com Fly di Marsala vinta per 3-0 (25-18, 25-15, 25-23) nell’ultima giornata del campionato di volley femminile di serie B1.

Servivano i 3 punti e sono arrivati nel migliore dei modi, ovvero con una prestazione che non lascia dubbi su chi ha meritato la vittoria. La squadra castellanese rimane così a due punti dal Terrasini, anch’esso vittorioso per 3-1 sul Catania, e quindi sarà il playout tra loro a stabilire chi retrocederà in B2. Questa gara è la stata la migliore disputata dalla Zero5 e ciò inevitabilmente fa rimpiangere i punti persi in gare alla portata (Terrasini, Torrese, Catania, ecc.).

La squadra siciliana si schiera con Spanò (8 punti) opposta a Simoncini (1), Caserta (5) e Pirrone (6) al centro, Scirè (2) e Gasparroni (6) laterali, Modena libero. Non entrate Li Muli, De Marco, Antico, Fiorini e De Vita.

Danilo Milano risponde con Bazzani (14) opposta a Fabbo (1), Avellini (top scorer con 18 punti) e Belotti (7) centrali, Kohler (9) e Soleti (9) schiacciatrici, Recchia Stefania libero. Non entrate Recchia Alessandra, Penna, Fino, Caffò e la tredicenne palleggiatrice Rossella Bagnulo che esordisce in B1. Rossella sta bruciando le tappe, è capitano nel gruppo under16 impegnato nelle finali regionali ed è stata vice campione regionale under14 nella scorsa stagione.

Molto concentrate le atlete della Zero5 sin dalle prime fasi di gioco (8-3). Marsala non sta a guardare e recupera (8-7), ma la Zero5 mostra una determinazione maggiore (16-11, poi 21-16) e chiude il set 25-18.

Equilibrio nel secondo parziale, ma solo fino al 10-11, quando la Zero5 accelera vistosamente prima con un secco 5-0 (15-11) e quindi con un successivo 6-0 (23-14) che prelude al 25-15 di fine set. Fabbo distribuisce divinamente e tutte le attaccanti rispondono con colpi magistrali. Ancora un parziale e ci siamo.

Buona partenza anche nel terzo parziale (7-4), ma poi è la squadra siciliana a salire in cattedra con Simoncini al servizio. Conquista uno 0-10 (7-14) che, in altri tempi, avrebbe bloccato qualsiasi velleità di recupero, ma questa Zero5 riesce a superare il momento negativo rispondendo a tono e raggiungendo le avversarie (14-15). Il pari viene raggiunto al 18, poi parte un finale punto a punto (22-22) sbloccato da Kohler e Soleti e chiuso da un errore ospite.

Sarà playout con Terrasini! Evitata la retrocessione diretta.

Molto difficile indicare una migliore in campo per la Zero5 perché tutte meriterebbero il titolo, dalla top scorer Avellini, al libero Stefania Recchia, all’opposta Bazzani, passando per le schiacciatrici Kohler e Soleti e con la centrale Belotti che è stata protagonista di una crescita 犀利士
tecnica fenomenale. E non dimentichiamo certo la palleggiatrice Ludovica Fabbo che ha distribuito il gioco in modo esemplare, riuscendo a sfruttare al massimo i momenti positivi delle varie attaccanti. “Siamo state brave, sono proprio orgogliosa”, risponde Ludovica, “Abbiamo lavorato bene in settimana ed abbiamo meritato la vittoria. Adesso dobbiamo continuare, dare ancora di più, perché abbiamo dimostrato che quando vogliamo, lo sappiamo fare”. Sulla stessa linea capitan Kohler, “finalmente siamo riuscite a giocare di squadra e ottenere questo bel risultato. Ci abbiamo lavorato tanto per l’intera settimana”.

Sentiamo anche il commento a caldo di Chiara Scirè, capitano del Marsala, e di Danilo Milano, tecnico della Zero5.

Chiara Scirè: “Abbiamo giocato molto male, forse una delle nostre peggiori partite. All’andata loro giocarono bene (vittoria in trasferta della Zero5 per 2-3, ndr), ma stasera si sono superate giocando tanto di squadra“.

Danilo Milano: “Abbiamo studiato molto le avversarie, ma oltre questo, le ragazze stasera sono riuscite a mettere bene la palla a terra. Tutte molto brave. Adesso bisognerà prepararsi bene e crederci soprattutto”.

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento