Calcio

I ragazzi terribili del De Cagna 2010 Otranto continuano a correre.

Sono sei i risultati utili consecutivi della compagine dei presidenti Giovanni Mazzeo e Giuseppe De Cagna allenata da mister Andrea Manco.

L’allenatore di Taurisano sta forgiando il gruppo a sua disposizione, capeggiato da un nugolo di calciatori esperti ma composto in larga misura di under interessanti, molti dei quali alla prima esperienza col calcio dei “grandi”.

Andrea Caroppo e compagni sono reduci dalla vittoria casalinga di domenica scorsa con la Virtus Mola. Tre punti importanti che hanno portato l’undici biancazzurro al terzo posto in classifica.

«Quella con la formazione barese è stata una gara complicata – sottolinea l’allenatore del De Cagna 2010 Otranto, Andrea Manconon soltanto per il valore di un avversario al quale la classifica non rende pieno merito. Siamo scesi in campo con le assenze di Mancarella e capitan Mariano squalificati, di Piccinno e Buongiorno e del secondo portiere Recchia fermi per infortunio e con Plevi reduce da una settimana senza allenamenti nelle gambe. Ho dovuto affidarmi a giovani e giovanissimi che sino a questo punto avevano visto poco il campo – aggiunge l’allenatore – e dai quali ho avuto risposte importanti».

Una rosa costruita in estate per potere fare bene quella del team idruntino e che poi è stata rivoluzionata dopo la decisione della Lnd pugliese di bandire i playoff dal massimo campionato calcistico regionale.

«Abbiamo ricominciato a lavorare con una un roster rimpolpato da ragazzi, molti provenienti dal nostro florido settore giovanile – dice ancor la guida tecnica del De Cagna Otranto – e seminato giorno dopo giorno. Dei giovani è importante sfruttare l’incoscienza dell’età, le qualità che ciascuno di loro ha, ma bisogna accompagnarli nell’inserimento all’interno dello spogliatoio, anche attraverso l’ausilio dei compagni più esperti, e – continua il trainer – lungo un percorso di crescita che passa attraverso qualche inevitabile errore. Ho la fortuna di avere a disposizione under di assoluto valore, che hanno voglia di crescere e ambire a un ruolo sempre più di rilievo».

Con la classifica che sorride, il De Cagna 2010 Otranto è atteso a un finale di stagione che potrà mettere in vetrina i gioiellini biancazzurri.

«L’obiettivo è quello di tenere alto il livello delle prestazioni, premessa necessaria per continuare a fare risultati. Restare nelle posizioni di testa della graduatoria è importante – le ultime osservazioni di mister Andrea Manco – per noi tutti e in particolare per i più giovani che così continueranno a maturare e a essere sempre più determinanti.
Dobbiamo continuare a lavorare duro – la chiosa – non sarebbe bello vivere un finale di campionato in sordina. Meritiamo il livello raggiunto e lo dobbiamo difendere e migliorare».

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento