Basket

I rossoblu ancora senza Conte e Graziano espugnano il PalaLosito con grande carattere: Villa 20, Bruno 19, Cena 17, Piccoli 17 in doppia cifra. Giovedì si torna al Tursport

ADRIATICA INDUSTRIALE CORATO – CJ BASKET TARANTO 76-85

Adriatica Industriale Corato: Pasquale Battaglia 20 (4/7, 4/10), Mauro Stella 18 (4/7, 3/8), Aldo Gatta 9 (0/0, 3/6), Giorgio Artioli 9 (1/1, 2/4), Giovanni Gambarota 8 (1/1, 2/3), Francesco Infante 6 (2/6, 0/0), Efe Idiaru 4 (2/2, 0/4), Daniel Del tedesco alves 2 (1/1, 0/1), Danilo vukosavljevic 0 (0/0, 0/1), Angelo Messina 0 (0/0, 0/0), Salvatore Sgarlato 0 (0/0, 0/0). All. Putignano.

CJ Basket Taranto: Francesco Villa 20 (2/4, 5/10), Santiago Bruno 19 (4/6, 3/5), Enzo damian Cena 17 (3/5, 3/3), Marcello Piccoli 17 (6/8, 1/3), Diego Corral 8 (4/7, 0/6), Luca Sampieri 4 (2/4, 0/1), Francesco D’agnano 0 (0/1, 0/1), Lamberto Napolitano 0 (0/0, 0/0), Andrea francesco Liace 0 (0/0, 0/0), Mattia Graziano 0 (0/0, 0/0), Gianmarco Conte 0 (0/0, 0/0). All. Olive.

Arbitri: Paolo Sordi di Casalmorano (CR) e Claudio Marconetti di Rozzano (MI). Parziali: 31-25, 13-24, 16-20, 16-16. STAT CO – Tiri liberi: 4 / 7 – Rimbalzi: 22 3 + 19 (Francesco Infante 7) – Assist: 13 (Mauro Stella 4). STAT TA – Tiri liberi: 7 / 11 – Rimbalzi: 36 8 + 28 (Francesco Villa, Diego Corral 8) – Assist: 14 (Santiago Bruno 5).

Più forte dell’emergenza, più forte delle assenze. Il CJ Basket Taranto inverte il trend negativo di novembre e con l’inizio di dicembre torna a nuova vita. Vittoria ritrovata per i rossoblu che, dopo tre ko di fila, tornano al successo espugnando il PalaLosito battendo a domicilio l’Adriatica Basket Corato per 76-85 nella decima giornata del campionato di serie B Old Wild West girone D.

Una vittoria di grande carattere per Taranto che nonostante fosse ancora priva di capitan Conte e Graziano è riuscita a gettare il cuore oltre l’ostacolo mettendo sul parquet coratino una partita di grande sostanza, sia in difesa che in attacco contro un Corato, trascinato da Battaglia e Stella (20 e 18 pti), che dopo il grande inizio da tre punti ha perso la maniglia in attacco per i meriti difensivi rossoblu che hanno saputo ribaltare il campo attaccando in maniera chirurgica il canestro coratino. Gran partita di Villa autore di 20 punti con 5/10 da tre seguito dai 19 di Tato Bruno che ha tirato con il quasi il 70% dal campo e da altrettanto ottimi Cena, 17 pti con 3/3 da tre e un sempre più in palla Piccoli, pure lui a quota 17. Niente doppia cifra ma la solita sostanza da parte di Corral spesso in versione di direttore d’orchestra e il buon impatto dalla panchina di Sampieri e D’Agnano. Insomma una vittoria di squadra!

Coach Olive ancora privo di capitan Conte e Graziano conferma il quintetto di Bisceglie con Piccoli nello starting five al fianco di Cena, Corra, Villa e Bruno. Coach Putignano, uno dei due ex della partita parte con l’altro ex Gambarota, Idiaru, Infante, Stella e Gatta.

Il primo quarto si rivela subito dall’inizio essere un contest del tiro da tre. Infatti la sfida inizia con Villa che risponde a Gatta. Equilibrio assoluto in avvio con i canestri di Infante e Stella da una parte e Bruno e Villa dall’altra per il 7-7. Il primo allungo è ospite con Cena che sale in cattedra, segna 5 punti in fila. Gatta risponde per le rime con addirittura due triple consecutive che ribaltano il punteggio, 13-12. Si continua su questa falsa riga, le due triple di Bruno prima e di Cena poi portano Taranto avanti sul 16-20; la sfida dalla distanza vede diversi attori protagonisti, l’ex Gambarota, Villa, Stella con Battaglia che fa 25-25. Sul finire di primo quarto la mano di Corato è più calda, rovente: Stella e Battaglia incendiano la retina, ancora da tre, per il 31-25 con percentuali da tre irreali: 5/9 per Taranto, addirittura 9/13 per Corato.

Idiaru e Sampieri aprono la contesa nel 2° quarto. Il giovane play rosssoblu entra bene in partita e bissa il canestro iniziale per poi assistere Tato Bruno nella tripla del -3. Taranto gira bene, in difesa e soprattutto in attacco. Piccoli “insacca” il -1 e poi si prende il canestro, il fallo e segna il libero supplementare completando l’azione 2+1 con all’interno un determinante sorpasso. L’inerzia è tutta rossoblu come confermano i canestri in successione di Villa (5 punti in fila) e Corral con la ciliegina sulla torta, un’altra tripla, stavolta di Cena per il primo vantaggio in doppia cifra, +10 con break lungo di Taranto 8-24 dall’inizio del 2° quarto. Il finale di parziale è però ancora coratino con un superlativo Stella che segna 5 punti con tanto di tripla quasi a fil di sirena che dimezza il vantaggio del CJ avanti 44-49 all’intervallo.

Stella è ancora in trance nonostante la pausa così come il resto di Corato che si porta a -2 con due canestri in fila di Battaglia. Taranto ricaccia a -5 i padroni di casa con una tripla di Villa. Ma l’Adriatica è in fiducia e colpisce con Gambarota la cui tripla vale il 58-59 a metà quarto. Taranto perso tutto il vantaggio si “rimbocca le canotte” con il tiro a segno di Bruno. Poi Cena costringe Artioli al fallo antisportivo, segna il libero e va a canestro nel successivo possesso ricostruendo un vantaggio esterno di 6 lunghezze. Stavolta il finale è tutto rossoblu, Corral ci mette il punto esclamativo con tanto di schiacciata e poi Tato Bruno infila la tripla del 60-69 con cui si chiude il terzo quarto.

Gambarota prova a suonare la carica a inizio ultimo quarto. Taranto smarrisce la via del canestro e segna solo un libero con Bruno dopo un tecnico fischiato agli avversari. Corato ci crede, Battaglia rianima il PalaLosito con la tripla del -5. Anche se coach Putignano perde Gatta dopo una caduta rovinosa. Mentre coach Olive chiama time out per riordinare i giochi offensivi visto che Taranto sta segnando solo dalla lunetta. E ci riesce vista la tripla di Villa su scarico di Piccoli che manda il CJ sul 75-65 a 4’30” dalla fine. Piccoli sveste i panni di assist man e si mette in proprio segnando 5 punti in fila con tanto di tripla come ciliegina sulla torta per il +12 che lancia definitivamente Taranto verso la vittoria. Infante e Artioli sono gli ultimi ad arrendersi tra le file di Corato mentre i titoli di coda li scrive Tato Bruno che fissa il punteggio sull’85-76.

Il CJ torna da Corato con due punti preziosi e si rilancia in classifica. Ora nemmeno il tempo di gustarsi il successo che si torna in campo col turno infrasettimanale che vedrà Taranto finalmente ritornare al Tursport. Appuntamento giovedì 8 dicembre alle ore 18 contro Teramo.

Foto: C. Pellegrini

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento