Pallavolo

Al via i playoff promozione del campionato nazionale serie A2 Credem Banca di pallavolo maschile: domenica 16 aprile 2023 si gioca gara 1 dei quarti di finale. La Bcc Castellana Grotte riparte dal Pala Francescucci di Casnate per affrontare la Pool Libertas Cantù: prima battuta alle ore 18, in contemporanea alle altre tre sfide della griglia playoff.

Cammino certamente in salita per la formazione gialloblù che, dopo il cambio della guida tecnica, in Lombardia vedrà disporsi in panchina Giuseppe Barbone, così come del resto già accaduto nella post season dello scorso anno. Fattore campo avverso in tutte le eventuali serie dei playoff 2023 per la Bcc Castellana Grotte che ha chiuso la regular season al settimo posto e che sarà quindi costretta a giocare in trasferta tutte le eventuali “belle”.

Per la Bcc Castellana si tratta della sesta partecipazione ai playoff promozione di serie A2. Dopo le vittorie conquistate nel 2012 (finale con Molfetta) e nel 2017 (finale con Spoleto), sono arrivate due eliminazioni consecutive al primo turno con Brescia e Reggio Emilia. Il primo ostacolo nei playoff 2023, come detto, è Cantù, formazione che ha conquistato la seconda piazza al termine del campionato e che si candida perciò ad un ruolo da protagonista nelle prossime settimane.

Come noto, ai playoff 2023 sono iscritte le migliori otto della classifica di serie A2. Oltre al già citato confronto tra Cantù e Castellana, si giocheranno anche le sfide tra Vibo Valentia e Ravenna, Santa Croce e Prata di Pordenone e Porto Viro e Bergamo. Solo la formazione vincente avrà diritto a disputare la prossima Superlega. Sia nei quarti che nelle semifinali si passa con due vittorie su tre partite.

“Non è più tempo di fare calcoli e previsioni – ha commentato il direttore sportivo della Bcc Castellana Grotte, Bruno De MoriDobbiamo andare a giocare partita su partita, sapendo di non poter contare sul fattore campo. Pertanto ogni partita diventa fondamentale per cercare di indirizzare al meglio il proprio cammino. Sappiamo quanto i playoff siano imprevedibili e per questo già da gara 1 dobbiamo cercare di disputare la migliore partita possibile. La settimana appena trascorsa è stata utile per metabolizzare la scelta della società di sostituire Cannestracci con Barbone – ha continuato il diesse gialloblù – Devo dire che sia Barbone che la squadra hanno risposto positivamente, si sono messi al lavoro con grande entusiasmo, dando anche continuità al lavoro svolto durante tutto l’anno. Ci auguriamo ora che la risposta possa essere positiva e si possa superare il difficile periodo vissuto durante tutte le ultime giornate della regular season”.

“È stata una settimana in cui ci siamo ricaricati soprattutto mentalmente, ma anche dal punto di vista fisico – ha commentato lo stesso Giuseppe Barbone, promosso dieci giorni fa dal ruolo di secondo a quello di primo allenatore – I ragazzi hanno lavorato duramente per prepararsi a questo nuovo appuntamento con i playoff e hanno risposto positivamente a tutte le nostre proposte. Ovviamente questo ci dà fiducia per la sfida di domenica a Cantù, su un campo sicuramente non facile. Loro hanno chiuso la regular season al secondo posto e hanno un organico di assoluto livello. Il fattore campo nelle serie playoff è importante – ha precisato Barbone – ma è anche vero che già nel corso della regular season non siamo riusciti a sfruttarlo a dovere perdendo punti importanti per il nostro cammino verso i playoff. Non abbiamo mai fatto troppi calcoli, ma avevamo come obiettivo quello di piazzarci tra le prime quattro. Non ci siamo riusciti, ma questo non significa che affronteremo i playoff da sconfitti. Anzi, come dimostra anche la sfida di Superlega tra Perugia e Milano – ha detto il tecnico pugliese, 49 anni il prossimo 2 maggio – i playoff rappresentano un campionato a parte e tutto può succedere. Si ricomincia da zero, sono partite da dentro o fuori in cui può accadere di tutto, conta lo stato di forma del momento. Per questo dobbiamo affrontare la sfida di Cantù con il massimo impegno, cercando di non replicare gli errori di metà febbraio con lo stop rimediato in campionato al Pala Francescucci”.

Cantù e Castellana Grotte si affrontano per la 12esima volta in assoluto: due le vittorie per i lombardi, 9 i successi per i pugliesi. Sono stati già tre gli incroci in questa stagione: due in serie A2 (entrambi vinti da Cantù) e uno in Coppa Italia A2 (vinto da Castellana).

Due gli ex della partita: da una parte Giuseppe Ottaviani (oggi a Cantù, nel 2020/2021 in Puglia) e dall’altra capitan Nicola Tiozzo (oggi a Castellana Grotte, nel 2015/2016 in Lombardia).

La gara sarà diretta dalla coppia arbitrale composta da Matteo Selmi di Modena e Michele Marconi di Pavia.

Possibile seguire in diretta streaming il match sulla piattaforma www.volleyballworld.tv.

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento