Basket

Dopo tre sconfitte consecutive che rischiavano di compromettere la propria stagione, risorge l’Angiulli Bari violando il parquet del PalaVitulli di Santeramo e conquista di forza i playoff promozione con una giornata d’anticipo.

Contro la gagliarda e giovanissima formazione murgiana di coach Polucci, Zotti si affidava al suo quintetto di punta con Mariani, Scavo, Bozzi, capitàn Ruotolo e il lungo Cucurachi, mentre per i padroni di casa entravano Panessa, D’Elia, Difonzo, Quinto e Leonardo Girardi.

I primi due quarti erano giocati con grande intensità da entrambe le squadre, nel primo era Bozzi a imprimere il vantaggio iniziale degli ospiti con i suoi contropiedi vincenti che costringevano Polucci a chiamare il primo minuto di sospensione a 5’28” dal termine sul punteggio di 2-11

Al rientro in campo era Panessa con due canestri consecutivi ad accorciare le distanze per i suoi e Zotti a sua volta fermava il gioco per discutere con la sua formazione. Era ancora Bozzi a realizzare due canestri, ma proprio sulla sirena Orfino scagliava il pallone da lunghissima distanza centrando il bersaglio grosso e chiudendo la prima frazione sul 13-17 per gli ospiti.

Nel secondo quarto continuava l’equilibrio con Difonzo, Quinto e l’indemoniato Panessa contrastati nelle realizzazioni dai due fratelli Ruotolo e da Cucurachi, pericolosissimo sotto le plance. Santeramo riusciva ad avvicinarsi ad un solo punto di svantaggio, ma era proprio il capitàno Ruotolo a restituire il buzzer beater del primo quarto con una spettacolare conclusione da centrocampo a fil di sirena. Si andava così all’intervallo lungo sul punteggio di 33-37 per Bari dopo un parziale equilibratissimo di 20-20

Nel terzo quarto però l’Angiulli passava ad una feroce zona, mettendo in difficoltà i ragazzi del Santeramo che diventavano molto imprecisi al tiro. Ne approfittava spesso il velocissimo Bozzi che finalizzava ancora diversi contropiedi, coadiuvato da un Leo Ruotolo che, oltre a colpire più volte da fuori, dominava anche a rimbalzo. Nonostante avesse entrambi i play Mariani e Scavo gravati di 4 falli a testa, la Celeste di Zotti aumentava la pressione e concedeva solo 9 punti nel periodo agli avversari, chiudendo la terza frazione avanti di 13 punti sul 42-55

Nell’ultimo quarto lo scatenato Bozzi continuava ad imperversare nell’area murgiana, mettendo a referto ulteriori 11 punti di cui 7 dalla lunetta, grazie ai numerosi falli subiti, mentre per gli ormai rassegnati padroni di casa era il solo Girardi ad ergersi da ultimo baluardo fino alla sua polemica uscita per 5 falli applaudendo la coppia arbitrale. La contesa si chiudeva sul punteggio finale di 56-77 per l’Angiulli Bari che staccava così il pass per i playoff promozione con una giornata ancora da giocare.

Miglior realizzatore dell’incontro Giuseppe Bozzi con ben 26 punti, da segnalare per gli ospiti anche le due doppie doppie di Leonardo Ruotolo (16 punti e 11 rimbalzi) e di Alessandro Ruotolo (11 punti e ben 14 rimbalzi), ed il lungo Cucurachi con 11 punti conditi da 6 rimbalzi ed una stoppata. Notevole anche l’esemplare difesa a uomo di Leonard Triggiani su Erasmo Difonzo. Per la squadra di casa su tutti Panessa autore di 15 punti, poi Quinto con 9 e Girardi con 8

Dopo l’ottava giornata di ritorno, tre squadre del girone A staccano già il biglietto per i playoff promozione, Cus Foggia, Fortitudo Apricena e proprio l’Angiulli Bari. La sconfitta subìta ad Apricena condanna l’Olympia Rutigliano, che non giocherà l’ultima di campionato per rispettare il suo turno di riposo. Pur essendo al momento quarta, potrà essere condannata a disputare i playout per la salvezza nel caso l’Atletica Basket Putignano dovesse vincere sabato prossimo sul parquet della Mediterranea Cerignola, fanalino di coda già retrocesso in Promozione e ancora a quota zero punti. La partita tra Angiulli Bari e Fortitudo Apricena servirà invece ad assegnare i posti dal secondo al quarto, con il primo saldamente in mano al Cus Foggia.

I tabellini dell’incontro:

MURGIA SANTERAMO 56
ANGIULLI BARI 77

Parziali: (13-17 ; 20-20 ; 9-18 ; 14-22)
Progressivi: (13-17 ; 33-37 ; 42-55 ; 56-77)

MURGIA SANTERAMO
Panessa 15, Quinto 9, Girardi L. 8, Difonzo 7, D’Elia 6, Orfino 5, Capasso 2, Solazzo 2, Pappadà 2, Palmisano, Natuzzi, Nettis (all. Polucci)

ANGIULLI BARI
Bozzi 26, Ruotolo L. 16, Cucurachi 11, Ruotolo A. 11, Mariani 7, Scavo 4, Riganti 2, Triggiani, Rubino G. n.e. Totino n.e. D’Abbicco n.e. Germanà n.e. (all. Zotti)

Foto: Massimiliano Aiello

Lascia un commento