Basket

Ultimo impegno dell’anno amaro per i rossoblu che avanti anche di 11 si fanno rimontare nel 3° quarto e finiscono ko. Non bastano Conti (22 punti), Erkmaa e Ponziani (16)

PAVIMARO MOLFETTA – CJ TARANTO 92-83
Pavimaro Pallacanestro Molfetta: Infante 21, Tassone 21, Bini 17, Villa 11, Scali 9, Kekovic 8, Epifani 5, Mentonelli, Sasso, Caniglia Mezzina. coach Gesmundo.
CJ Basket Taranto: Conti 22, Erkmaa 16, Ponziani 16, Gambarota 14, Diomede 10, Sergio 5, Carone, Liace, Klanskis. coach Olive.
Parziali: 23-29, 43-49, 71-67; Arbitri: Secchieri Diego di Venezia e Bortolotto Gianmaria di Castello di Godego.

Niente regalo sotto l’albero di Natale per il CJ Basket Taranto che chiude male il suo 2021 con la sconfitta nella 13sima giornata del campionato di Serie B Old Wild West 2021/22, girone D, sul parquet della Pavimaro Molfetta che si è imposta in rimonta per 92-83.
Un film già visto, purtroppo, in casa CJ Taranto che parte bene, esce indenne, anzi vincitore dalla gara da tre punti del primo quarto ed allunga prima dell’intervallo andando anche a +11 sulle giocate di Conti (22 punti), Erkmaa e Ponziani (16). Poi all’uscita dagli spogliatoi per il 2° tempo ecco il più classico degli sliding doors in negativo dei rossoblu con Molfetta capace di alzare il livello delle giocate e tenere alte le percentuali dalla distanza trascinata da Tassone al pari di Infante e Bini. Taranto smarrisce la via del canestro, perde continuità di intensità e finisce per perdere l’ultima gara prima della sosta.

Coach Olive parte con Ponziani, Herkmaa, Gambarota, Conti e Biagio. Coach Gesmundo risponde con Tassone, Bini, Infante, Scali e Villa.
Il primo quarto come detto è una sorta di gara da tre punti in cui le due squadre si sfidano con grandi triple andando a strappi. Il primo break è rossoblu con Conti, 2-5, risponde la Pavimaro con Villa per un controbreak di 12-0 andando avanti 14-5. Ma il parziale decisivo lo mette Taranto con ancora Conti a cui si aggiungono anche Erkmaa e Gambarota per l’aggancio, sorpasso e allungo 23-29 alla prima sirena.
Il secondo quarto si apre con la tripla di capitan Diomede che fa volare Taranto a +11.

Infante prova a svegliare i suoi con una schiacciata e ci riesce vista la tripla di Kekovic che insieme a un altro paio di canestri di Infante e l’ennesima tripla di Villa riportano Molfetta a -4 e con l’appoggio a canestro di Bini per il 41-43 che riaccende il PalaPoli. Villa manca i liberi del pareggio, Sergio rompe il prolungato digiuno del CJ centrando da sotto la retina, Diomede lo imita con un prezioso 2/2 dalla lunetta e poi Conti in un finale di quarto edulcorato da Molfetta con il canestro di Scali per il 43-49 con cui si va all’intervallo.

All’uscita dagli spogliatoi Taranto parte bene con il tiro a segno di Sergio ma poi subisce un break pesante di Molfetta, 8-0 con Bini protagonista dalla lunga distanza e Scali che pareggia a quota 51. Tutto da rifare ma il CJ si rimette a lavorare con pazienza, Ponziani

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment