Calcio
Finisce 1-1 l’anticipo della seconda giornata del campionato di serie B tra Bari e Palermo.
Al gol ospite di Valente del primo tempo, risponde Cheddira nella seconda frazione.
Le formazioni: 
Con Vicari e Ceter non ancora al top della condizione, mister Mignani conferma i suoi con il 4-2-3-1 con Di Cesare e Terranova coppia centrale e Antenucci al fianco di Cheddira.
Dall’altra parte Corini risponde con il tridente Brunori, Floriano, Valente.
Il match:
È la prima al San Nicola dopo il restyling, uno spettacolo completato dagli oltre 35.000 spettatori presenti sugli spalti ( già record)
La partita e’ divertente sin dalle prime battute con le squadre che propongono un buon calcio.
La prima occasione è dei siciliani al 7’: rimpallo che favorisce Brunori in area di rigore, reattivo Caprile che alza sopra la traversa.
Meglio i rosanero, ancora pericolosi con Broh che scappa via in contropiede, palla incollata per oltre trenta metri, preciso cross per Valente che manca il tap-in per pochi centimetri.
Scampato il pericolo, i padroni di casa aumentano i giri: al 20’ Antenucci, con una bella finta, si libera del suo marcatore e serve Ricci, tiro respinto in due tempi da Pigliecelli.
I ritmi sono più che accettabili da una parte e dall’altra, i rosanero agiscono di contropiede e fanno male al 38’: Floriano scappa via, assist per Valente che, di destro e con il piatto, infila l’angolo per lo 0-1.
I pugliesi reagiscono e sfiorano il pareggio al 43’: incomprensione tra Marconi e Pigliecelli, Cheddira si inserisce e prova il pallonetto che sfiora la traversa.
Tre minuti di recupero, tutti negli spogliatoi.
È 0-1 all’intervallo.
Pronti, via e dopo quaranta secondi il Bari sfiora l’immediato pareggio; Maita va via in dribbling solo in area di rigore, tiro a botta sicura che trova la parata d’istinto del numero ventidue in corner.
Il pubblico si infiamma e carica i propri ragazzi alla ricerca del pareggio, mister Mignani dimostra coraggio con un triplo cambio contemporaneo: fuori Folorunsho, Botta e Maita per Galano, Cangiano e Maiellaro.
Arriva il gol del pareggio, meritato, dei biancorossi al 68’’:Antenucci è bravo a resistere sulla fascia, cross preciso per Cheddira che gonfia la rete.
Sesto gol (cinque in Coppa Italia, primo in campionato per il numero undici).
I pugliesi provavo a vincere il match e nel finale gli ospiti restano in inferiorità numerica: Marconi atterra al limite Cheddira da ultimo uomo: errore dell’arbitro, il Sig. Camplone di Pescara, che ammonisce il numero quindic, interviene il bar che corregge l’errore ed il colore del cartellino (rosso).
Nei sei minuti di recupero non accade più nulla, il finale è 1-1 tra gli applausi soddisfatto dei tifosi.

Foto: sscalciobari.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment