Nuoto

La Puglia torna sul podio mondiale con la tarantina Benedetta Pilato nei suoi 50 rana ad Abu Dabhi; l’atleta allenata da Vito D’Onghia tira fuori la sua anima battagliera e, nonostante il perido di forma non sia dei migliori, conquista una bellissima medaglia d’argento nella finale di 50 rana dei Campionati Mondiali di Nuoto in corso di svolgimento ad Abu Dabhi negli Emirati Arabi Uniti.

La primatista europea in vasca corta non si fa sorpendere allo start e già dal blocco di partenza ingagga la battaglia con l’israeliana Gobenko e la svedese Hansson staccando a 0.69 centesimi di tempo di reazione. Una bellissima gara che porta la sedicenne pugliese a sfiorare l’oro chidendo in 29.50 a soli 16″ dall’oro di Anastasia Gorbenko.

Intervistata nel post gara in zona mista da Elisabetta caporale di Rai Sport ha dichiarato che:  “In camera di chiamata ho visto che ero in corsia due come Nicolò e mi sono detta vediamo come andrà a finire. Speravo un po’ meglio ma sinceramente sono contenta della medaglia. Con il mio migliore non ci sarebbe stata gara. Diciamo che mi sono auto abituata troppo bene con i risultati che ho ottenuto finora. E’ un modo per ripartire ma da gennaio cambierà tutto; a cominciare dal modo di affrontare ogni giorno di allenamento”.

 

 

Area Comunicazione Settore Nuoto Agonistico

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment