Basket

Superata un’ottima Luiss Roma al PalaDolmen al termine di una gara di elevata qualità. Terza affermazione per il team di coach Nunzi

Successo pesante, quello conquistato dai Lions Bisceglie a discapito della Luiss Roma nel match valido per il terzo turno d’andata del gruppo D di Serie B Old Wild West. I nerazzurri di coach Luciano Nunzi si sono imposti sul parquet del PalaDolmen al termine di una gara contrassegnata dalla fortissima intensità difensiva che le due squadre hanno impresso per quasi tutti i 40 minuti. Filiberto Dri e compagni hanno avuto il merito di reggere sempre le sorti del match, impedendo agli avversari di restare a contatto stretto. Un’incoraggiante dimostrazione di maturità e capacità di gestione.

Lo strappo iniziale dei padroni di casa (16-8) è stato contenuto dalle fiammate di Fallucca, autore di ben 17 punti nei primi due quarti. Chiti, sul versante biscegliese, gli ha spesso replicato e due acuti di Borsato, nel corso della seconda frazione, sono valsi dei vantaggi in doppia cifra per i Lions (27-17 e 31-20). Le energie spese per contenere l’attacco avversario hanno scoperto il fianco del tagliafuori su entrambi i fronti e quando ancora Fallucca ha provato a suonare la carica per i suoi (31-26) è toccato ancora una volta a Chiti ribattere dalla distanza (34-26).

L’indisponibilità di Verazzo (non al meglio fisicamente) e i problemi di falli di Pieri, che nel terzo periodo è uscito per raggiunto limite, hanno limitato parecchio le rotazioni nerazzurre. Rientrati dagli spogliatoi, i protagonisti della partita hanno vissuto la fase in cui Bisceglie è parsa poter prendere il largo, sospinta da Bini fino sul +16 (48-32) ma la Luiss ha pescato dalla profonda panchina il contributo di Murri e Jovovic, fondamentale per non uscire del tutto dal match. L’infortunio del giovane D’Argenzio ha privato coach Paccarié di una freccia al suo arco: Roma, in ogni caso, ha ricucito sul -5 (57-52). Il dinamismo di Vavoli ha regalato un ulteriore allungo ai Lions (65-54) e quando gli ospiti si sono riportati a meno di due possessi di distanza (69-64), ci ha pensato Bini a ricacciarli indietro. Il contributo di astuzia ed esperienza di Marcelo Dip sotto canestro e la prestazione eccellente di Gabriel Dron in regìa e in difesa hanno rappresentato una lieta costante per il team biscegliese, che a dispetto del 25% nel tiro da fuori ha saputo piegare avversari di alto lignaggio, centrando una vittoria che vale tanto. I Lions sono al comando del torneo a punteggio pieno dopo tre giornate.

 

Lions Bisceglie-Luiss Roma 78-68

Lions Bisceglie: Dron 11, Dri 4, Chiti 16, Bini 14, Dip 12, Borsato 7, Vavoli 10, Pieri 4. N.e.: Verazzo, Provaroni, Mastrodonato. All.: Nunzi.

Luiss Roma: Pasqualin 2, Fallucca 19, Barbon, Legnini 9, Perotti, Jovovic 17, Murri 11, D’Argenzio 8, Di Bonaventura 2, Tolino. N.e.: Zini, Invernizzi. All.: Paccarié.

Arbitri: Secchieri di Venezia, Bortolotto di Castello di Godego (Treviso).

Parziali: 16-13; 38-30; 61-52.

Note: uscito per cinque falli Pieri. Tiri da due: Bisceglie 21/36, Roma 17/43. Tiri da tre: Bisceglie 5/20, Roma 6/23. Tiri liberi: Bisceglie 21/25, Roma 16/19. Rimbalzi: Bisceglie 40, Roma 37. Assist: Bisceglie 16, Roma 6.

 

Foto: C. Pellegrini

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment