Pallavolo

Ancora una squadra di alta classifica sul cammino della Zero5 Castellana Grotte che, sabato 19 febbraio alle ore 17:30, dovrà recarsi ad Otranto per affrontare la Narconon Melendugno per la sesta giornata di ritorno del campionato nazionale di volley femminile di serie B1.

Dopo la strepitosa vittoria con la prima in classifica e la netta sconfitta con la terza, la formazione castellanese incontra la seconda, questa volta fuori casa, e la incontra in condizioni non ottimali perché sarà assente la palleggiatrice titolare Sofia Alberti, alle prese con gli accertamenti sanitari per lo sfortunato infortunio subìto nel finale della gara con Santa Teresa.

La regia sarà affidata alla diciassettenne Gaia Pinto alla quale naturalmente manca l’esperienza, ma non certo l’intraprendenza necessaria al ruolo.

La giovane polignanese, figlia d’arte (la mamma Anna Tanese, presidente della Grotte Volley, ha alle spalle una lunga carriera da centrale), ha esordito nei campionati nazionali a soli 13 anni.

In B1 ha esordito nel 2019 ed in tutte le occasioni nella quali è stata chiamata in campo, ha sempre ben figurato inserendosi perfettamente nei meccanismi di squadra.

La prossima avversaria si presenta con credenziali ineccepibili. Nella gara di andata, dopo una falsa partenza, si impose per 1-3 (25-23, 15-25, 22-25, 14-25) con una prestazione di grande spessore tecnico.
Nelle 12 gare disputate, la squadra salentina è andata sempre a punti, totalizzando 29 punti con 10 vittorie e due sole sconfitte, ambedue fuori casa al tiebreak.

In casa ha sempre vinto, lasciando solo un punto al Messina ed uno all’Arzano.

La guida tecnica è affidata alla grande Ida Taurisano (ha giocato nella Florens a Castellana nel 05/06, anno della promozione in A2) ed il suo organico è composto da giocatrici molto esperte, viste più volte nelle squadre avversarie, tra le quali spiccano le schiacciatrici Adriana Kostadinova (nella Zero5 in B2 nell’anno della promozione) e Joneda Alikaj, nello scorso anno a Castellana.

Nell’ultima giornata non ci sono stati risultati eclatanti, forse ci si aspettava qualcosa di più dal Cerignola che, in casa contro Palmi, avrebbe potuto migliorare la propria posizione di classifica.
Questi i risultati: Cutrofiano-San Salvatore rinviata; Melendugno-Terrasini 3-0; Catania-Torrese 0-3; Cerignola-Palmi 0-3; Zero5-Santa Teresa 0-3; Messina-Arzano 3-0.
La classifica al termine della sesta giornata di ritorno (ci sono da recuperare per intero le prime quattro giornate già programmate e diverse altre gare), è la seguente: Messina 30, Melendugno 29, Santa Teresa 27, Torrese 24 (1), Arzano 21, Zero5 18, San Salvatore 16 (3), Palmi 14 (2), Terrasini 13 (1), Cerignola 6 (1), Catania 3, Cutrofiano 0 (2). Tra parentesi le gare da recuperare e non ancora programmate.
Il prossimo turno prevede un derby siciliano tra Santa Teresa e Messina che potrebbe comportare sconvolgimenti in testa alla classifica e questi altri incontri: Torrese-Cutrofiano, Terrasini-Cerignola, Arzano-San Salvatore, Melendugno-Zero5, e Palmi-Catania.

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment