Futsal

Per il settore giovanile biancorosso anche tornei e partite con le pari età del circondario

MOLFETTA (BA) – A quasi un anno dal suo avvio nel settembre 2021, la Nox Molfetta “junior” è pronta a farsi conoscere sui parquet di tutta Italia.

Le giovani giocatrici della Nox Molfetta, infatti, saranno dal 27 al 29 maggio prossimo a Montesilvano: “Futsal in progress”, tra i tornei giovanili più importanti in Italia, vedrà la partecipazione dell’under11 e dell’under15 della Nox Molfetta, presieduta da Luciano Savi.

L’invito è arrivato da Eva Ortega, fuoriclasse del Città di Pescara ed ex Real Statte.

“Siamo orgogliosi che una giocatrice come Ortega, tra i promotori di un evento del genere, abbia voluto la nostra partecipazione”, spiega Girma Gadaleta, responsabile tecnico del settore giovanile della Nox Molfetta.

“Sarà una esperienza indimenticabile per le nostre piccole che potranno divertirsi e giocare, contando sull’impeccabile organizzazione societaria della Nox Molfetta”.

“Abbiamo subito trovato grande sostegno nelle famiglie e non vediamo l’ora di prendere parte a questa iniziativa – spiega Flora Diniddio, segretaria del settore giovanile e team manager della prima squadra – Stiamo lavorando per questo appuntamento come se fosse una trasferta della Nox Molfetta in A2: anche i dirigenti della prima squadra sono impegnati nella migliore preparazione di questa iniziativa, sotto ogni punto di vista, perché per noi conta solo la maglia della nostra squadra a prescindere che a indossarla sia capitano Ylenia Narsete oppure una bambina del settore giovanile”.

Invece, a casa, con Mola e Bisceglie si darà vita a un triangolare a cui si aggiungerà anche una amichevole contro le pari età di Palo e con quelle della Scuola Calcio Carovigno.

“L’omogeneità nell’età delle nostre venti tesserate, tra bambine e adolescenti, – continua Gadaleta – ci consente già di avere due gruppi, tra under11 e under15, che si divertono a giocare confrontandosi con altre realtà della zona: i miglioramenti in pochi mesi sono evidenti e ci danno entusiasmo per continuare il nostro percorso appena iniziato”.

“Tutto questo vuol dire programmazione – afferma Diniddio – Le due più grandi del gruppo, nelle scorse settimane, si sono allenate per la prima volta con la prima squadra: vederle cimentarsi con una grande campionessa come Nanà è stato bellissimo per loro e per tutti noi”.

Come ovvio continuano anche gli allenamenti, per due volte a settimana, tra il PalaPanunzio e la parrocchia Santa Famiglia: a curarli anche Mariangela Minervini, pure dirigente della prima squadra, Silvia Iacobone e Anna Giacò, rispettivamente portiere e laterale della Nox Molfetta in A2.

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment