Basket

I monopolitani gestiscono bene gli ultimi minuti dopo aver rimontato da +7 nell’ultimo quarto. Da registrare l’infortunio alla caviglia di Albertini.

Sei mesi dopo, il “Pala Errico” di Pozzuoli si conferma terra di conquista per la pallacanestro monopolitana. La Lapietra Action Now interrompe la serie negativa, e dopo cinque sconfitte consecutive, torna alla vittoria al termine del solito match tiratissimo: questa volta, però, i ragazzi di Carolillo sono stati bravi a gestire gli ultimi minuti dopo aver effettuato l’ennesima rimonta. Senza l’infortunato Vanni Laquintana, Carolillo ha dovuto rinunciare quasi subito anche ad Andrea Albertini: per lui un brutto infortunio alla caviglia praticamente in apertura di partita. A fine partita è rientrato sul parquet, in barella, per festeggiare con i compagni di squadra e incassando anche gli applausi degli avversari. Nei prossimi giorni Albertini si sottoporrà ad esami strumentali, ma le prime sensazioni non sono positive. Un grande “in bocca al lupo” per una immediata ripresa agonistica. Tornando alla partita, pagano le mosse di tenere contemporaneamente in campo Mickey Laquintana e Nunzio Sabbatino per più di metà gara, così come Jacopo Ragusa si conferma in grande crescita con i suoi 15 punti e il lavoro sotto canestro. Il clou sta tutto negli ultimi minuti. Primi due quarti equilibrati (si va all’intervallo lungo con Pozzuoli in vantaggio di un punto, 42-41), nel terzo parziale i padroni di casa allungano anche sul +8 al 27’, chiudendo poi al 30’ sul 67-60. Gli ultimi dieci minuti, esattamente come sei mesi fa, sono da ricordare. Un canestro di Gallo porta i puteolani nuovamente sul +7 al 31’, ma qui inizia una lunga altalena vietata ai deboli di cuore. Due triple consecutive di Annese e Sabbatino portano Monopoli a -1, e sul possesso successivo Torresi sbaglia il tiro del sorpasso. Gaye da una parte e Mickey Laquintana dall’altra fanno centro da tre, ma Pozzuoli allunga nuovamente con Gaye e Gallo e si riporta sul + 5 (76-71), a metà ultimo quarto. Monopoli non molla: Mickey Laquintana ha la mano caldissima e non sbaglia da tre punti, sull’azione successiva gli uomini di Carolillo difendono bene e, sul ribaltamento di fronte, Torresi, ancora con una tripla, firma il sorpasso. È il momento chiave della partita: Monopoli tiene ancora in difesa e Sabbatino realizza un gran canestro con una virata improvvisa per il +3 Monopoli. Segna Thiam, Torresi è sfortunato ancora da tre ma, dall’altra parte, fallisce anche Rossi. Ad un minuto e cinquanta dalla conclusione, Carolillo chiama timeout. Il pallone pesa, e sbagliano di fila Sabbatino, Gaye e M. Laquintana, ma in difesa Monopoli tiene bene costringendo Rossi a perdere palla. Sabbatino penetra e scarica per Ragusa che sottocanestro fa +3, aiutandosi con il tabellone. Mancano 14 secondi, Pozzuoli chiama timeout e sbaglia due volte consecutivamente nella stessa azione da tre, dall’altra parte Mickey Laquintana fa 2 su 2 dalla lunetta e Monopoli, dopo oltre un mese, può tornare a sorridere. Finisce 78-83. Domenica prossima si torna in casa contro i siciliani di Torrenova.
Il tabellino
Bava Pozzuoli – Lapietra Monopoli 78-83 (22-21, 20-20, 25-19, 11-23)
Bava Pozzuoli: Sam Gaye serigne 22 (3/6, 4/5), Antonio Gallo 14 (4/7, 2/5), Gianmarco Rossi 11 (1/2, 3/7), Iba koite Thiam 11 (5/6, 0/0), Cristian Esposito 6 (1/1, 1/2), Mario Caresta 5 (1/3, 1/2), Alessandro Potì 4 (2/6, 0/5), Nicola Longobardi 3 (0/0, 1/1), Milan Manojlovic 2 (1/1, 0/0), Francesco Spinelli 0 (0/0, 0/0), Pietro Sequani 0 (0/0, 0/0), Matteo Cagnacci 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 6 / 8 – Rimbalzi: 29 5 + 24 (Alessandro Potì 9) – Assist: 24 (Antonio Gallo 9)
Lapietra Monopoli: Nunzio Sabbatino 15 (5/7, 1/2), Jacopo Ragusa 15 (6/8, 0/0), Michelangelo Laquintana 13 (1/1, 3/6), Matteo Annese 11 (4/6, 1/4), Vittorio Visentin 10 (5/10, 0/0), Mauro Torresi lelli 9 (1/6, 2/4), Andrea Lombardo 8 (0/1, 2/5), Andrea Albertini 2 (0/0, 0/0), Gaetano Muolo 0 (0/0, 0/0), Giovanni Laquintana 0 (0/0, 0/0), Ivan Bellantuono 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 15 – Rimbalzi: 33 7 + 26 (Jacopo Ragusa 12) – Assist: 10 (Nunzio Sabbatino 6)

Le dichiarazioni di Sergio Carolillo:
“Abbiamo giocato bene gli ultimi possessi, ma soprattutto credo che la differenza sia stata quella di rimanere sul pezzo anche nelle difficoltà e soprattutto tenere in difesa. Negli ultimi due minuti Pozzuoli non ha segnato, ed è stato un segnale molto importante, al di là dell’aver gestito bene la palla in attacco. Ma, ripeto, l’aspetto più importante è che non ci siamo disuniti in difesa, soprattutto negli ultimi due minuti, che sono sempre quelli fondamentali. Bene così: ottima la gestione finale da parte di Sabbatino e buona distribuzione nel prendere tiri abbastanza comodi; bravo Mickey a recuperare e subire fallo e poi bene dietro. In generale, una buona prova di squadra, considerato anche che eravamo contati. Abbiamo distribuito meglio le soluzioni in attacco. La vittoria ci serviva come il pane per classifica e morale. Ora testa bassa e pedalare: dobbiamo risalire quanto prima la classifica. Finalmente abbiamo interrotto il trend negativo che pesava come un macigno sulla testa. Consentitemi di fare un grosso in bocca al lupo ad Andrea Albertini: speriamo che non sia nulla di grave. Vedremo martedì.”

 (ufficio stampa Sportale)

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment