Pallamano

Sarà ancora una volta un argentino a ricoprire il ruolo di ala destra nella stagione 2022/23 per la Pallamano Conversano.

I campioni d’italia, infatti, si assicurano le prestazioni sportive di Juan Agustin Pauloni, ala sudamericana proveniente dalla squadra dell’HK Agro Topolčany militante nella prima liga slovacca.

Juan comincia a giocare a pallamano a Quilmes, nella provincia di Buenos Aires, dove milita fino al 2021 quando decide di provare l’esperienza europea nelle fila degli slovacchi del Topolčany.

Durante gli anni in argentina per lui arrivano numerose le chiamate nelle selezioni giovanili argentine nelle quali milita ininterrottamente dai 14 fino ai 19 anni, partecipando nel 2017 al Mediterranean Handball Championship in Francia e nel 2019 ai mondiali U18 in Nord Macedonia.

“Conversano è un club molto importante e tutte le referenze che ho avuto sono state molto buone – dichiara l’ala classe 2000 – ho avuto modo di parlare con Valentino Rossetto il quale mi ha raccontato quanto bella e ricca di soddisfazioni sia stata la sua esperienza qui”.

Juan eredita un ruolo che in passato è stato ricoperto spesso da suoi connazzionali, da Vainstein a Rossetto: “La verità è che questa è una bella sfida per me, in quanto coloro che mi hanno preceduto hanno alzato di molto l’asticella con le loro grandi prestazioni e so quanto siano stati amati qui”.

Pauloni è giunto in Italia da poco ma ha potuto già saggiare il terreno del Pala San Giacomo durante l’International Clinic di pochi giorni fa: “Lo staff e le persone qui a Conversano mi hanno accolto in un modo fenomenale, mostrandomi già le bellezze della Puglia. In più sono stato piuttosto fortunato ad allenarmi al Pala San Giacomo durante il Clinic internazionale e mi è piaciuto un sacco, non vedo l’ora di vederlo pieno di tifosi”.

“Ho visto in tv le finali scudetto della scorsa stagione – conclude Juan – e non vedo l’ora di giocare. Spero di poter aiutare la squadra a ripetersi anche quest’anno, i nuovi acquisti sono molto forti e sono certo potremo fare molto bene”.

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment