Pallavolo

C’era tanto entusiasmo nell’ambiente dopo l’epica vittoria contro la capolista, ma la Farmacia Schultze di Santa Teresa di Riva ha fatto tornare con i piedi per terra la Zero5 Castellana Grotte, vincendo per 0-3 (21-25, 16-25, 18-25) nella quinta giornata di ritorno del campionato di volley femminile di serie B1.

Grande concentrazione della squadra ospite che già sul finire del primo set ha demolito le certezze della Grotte Volley e poi ha controllato con efficacia.

Per contro, la squadra di casa, dopo il primo set, ha commesso tanti errori e si è disunita, cedendo vistosamente.

Nel finale della gara la palleggiatrice Sofia Alberti, ha subìto un infortunio al ginocchio destro ricadendo dopo un’alzata.

Nei prossimi giorni si saprà qualcosa di più circa l’entità dell’infortunio ed i relativi tempi di recupero.

Mister Jimenez schiera Bertiglia (9 punti) opposta ad Agostinetto (3), Bilardi (6) e Cecchini (5) al centro, Marino (9) e Silotto (5) laterali, Monaco libero. Non entrate Ferrarini, Marcello, Mercieca, Amaturo e Grillo.

Il coach Zero5 Francesco De Robertis, risponde con Liguori (8) opposta ad Alberti (2), Vinciguerra (1) e Micheletto (9) centrali, Civardi (top scorer con 13 punti) e Cipriani (8) schiacciatrici, Pisano e Recchia alternate nel ruolo di libero di ricezione e difesa.

Entrate Pinto e Soleti (1), non entrate Giannini, Barbone, Locorotondo e Romano.

Dopo l’esordio in B1 nella scorsa gara per le non ancora quattordicenni Barbone e Locorotondo, questa volta è stato il turno della quindicenne Daniela Romano.

Gioco a viso aperto fino a metà set (8-6, 16-15). Poi un significativo break delle siciliane (16-19), recuperato dalle padrone di casa al 21 pari e quindi nuovo break santateresino che vale la conquista del set (21-25).

E proprio dal finale del primo set che aumenta la fallosità delle castellanesi.

Le siciliane crescono a muro e praticano un gioco attento, mentre la Zero5 sbaglia ed è meno incisiva in attacco. Il divario nel punteggio si fa sempre più evidente (5-8, 10-16, 15-21) e le ottime Marino e Bertiglia chiudono con un secco 16-25.

La situazione non cambia nel terzo set (6-8, poi 6-11) finchè De Robertis non sostituisce Alberti con la giovane Gaia Pinto.

Il cambio consente un recupero (10-11), ma le siciliane piazzano un nuovo allungo che le porta al 13-20. Rientra in campo Sofia Alberti che sul 14-21, dopo un’alzata per Soleti che va a punto, nel ricadere subisce un infortunio che sembra abbastanza grave.

Non essendo possibile un nuovo cambio, il primo arbitro è andato a rendersi conto di persona della gravità della situazione per poter consentire in via eccezionale il rientro in campo di Gaia Pinto e la ripresa del gioco.

L’inerzia del set non cambia e si procede speditamente verso il 18-25 che premia la squadra che ha giocato meglio. Subito dopo il fischio finale, tutta la squadra ospite è andata dalla sfortunata Alberti per augurarle una pronta guarigione.

Ecco i commenti dei tecnici a fine gara.

Jimenez, Santa Teresa: “Abbiamo fatto molto bene quello che avevamo preparato, ovvero togliere il primo tempo e fermare le bande. Abbiamo una buona condizione di squadra e stiamo giocando bene anche perchè non abbiamo avuto problemi di Covid e questo è stato molto importante per la continuità”.

De Robertis, Zero5: “Abbiamo sbagliato troppo. Contro squadre del genere, non te lo puoi permettere. Ottima prova della palleggiatrice Agostinetto che ha fatto girare ottimamente la sua squadra”.

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment