Basket

DALL’ESTONIA A BRINDISI. LA STORIA DEL NUOVO ATLETA BIANCOAZZURRO DI FORMAZIONE ITALIANA

“Balance is the key”, con queste parole Joonas Riismaa si descrive nella ‘bio’ del suo profilo ufficiale Instagram. Equilibrio è una parola chiave per un ragazzo 20enne, formato da una mentalità e cultura estone e arrivato in Italia per coltivare il proprio talento da cestista.

Equilibrio e talento, scopriamo insieme essere le caratteristiche principale del nuovo esterno della Happy Casa Brindisi con cui si è legato con un contratto quadriennale.

Nato in Estonia, il 6 marzo 2002, Joonas fa subito parlare di sé per le prestazioni al BC Raplamaa, squadra in cui muove i primi passi. Nella selezione Under13 vince il titolo da MVP del torneo ‘Alberto Giove’ a Monza, mostrando quanto potenziale possa esserci in questo ragazzone biondo platino. Cresce in fretta tanto da sfiorare i due metri di altezza e viene piazzato sotto canestro per prendere i rimbalzi contro i suoi pari età. Una ‘skill’ che non perderà nel corso degli anni nonostante l’arma principale sia la meccanica di tiro estremamente pulita e rapida. Nella stagione 2015/16 viene insignito del premio MVP European Youth Basketball League, riconoscimento che lo proietta sui taccuini di numerosi talent scout giovanili. È la Mens Sana Basketball Academy a vincere la concorrenza e Joonas all’età di 14 anni decide di compiere il grande salto trasferendosi dall’Estonia in Italia, nazione in cui completerà la formazione giovanile. Un salto che può comportare diverse difficoltà di ambientamento e sociali oltre al lato sportivo, ma l’equilibrio è sempre più la virtù principale del ragazzo estone.

«Prendersi responsabilità, nel senso generale del termine, è cosa buona perché significa che hanno fiducia in te e sanno che puoi far bene. Questo però non significa che tutte le responsabilità devono ricadere su di me. Per il mio punto di vista prima di tutto viene la squadra. Tutti siamo allo stesso livello quando condividiamo il campo e nessuno è indispensabile».

Impara perfettamente la lingua italiana, cresce tra palestra studi e amici e fa della pallacanestro la sua grande passione. Nel 2018 si trasferisce alla Pistoia Basket Academy, città che lo adotterà per quattro fondamentali anni della sua vita e carriera. Con i colori biancorossi disputa contemporaneamente il campionato Under 18 e la Serie C Gold Toscana a Montale, rivelandosi il miglior realizzatore del campionato interrotto anzitempo per l’emergenza sanitaria.

«Quella stagione è stata fondamentale per me. Già dall’inizio, parlando con coach Della Rosa, mi era stato detto che avrei dovuto prendermi il ruolo di leader e di conseguenza delle responsabilità in più. Ma non si trattava solamente di fare più punti, un leader infatti deve fare anche altro. Questo ruolo mi ha aiutato tanto anche a livello personale e mi ha dato una grande possibilità di crescita come giocatore».

Nel 2020 partecipa alla Next Gen Cup manifestazione riservata alle formazioni under 18 dei club iscritti al campionato di Legabasket Serie A. Riismaa trascina l’Officina Fattori Pistoia fino alla semifinale contro la Reyer Venezia, mettendo in mostra tutte le proprie qualità da leader tecnico ed emotivo con prestazioni da doppia e tripla doppia.

«Esperienza bellissima! È stato davvero emozionante. Inizialmente avevamo addosso troppa pressione, dovuta alla consapevolezza di essere all’interno di un grande torneo. Dopo il primo giorno abbiamo capito che giocando come abbiamo sempre fatto avremmo potuto competere con tutti».

 

Nel contempo viene puntualmente convocato in Nazionale Under 16 e 18 partecipando all’European Championship 2018, manifestazione in cui va a referto con 10.3 punti, 8.7 e 2.6 assist di media a partita.

Dopo le ottime prestazioni nella propria academy, Pistoia decide di impiegarlo in pianta stabile in prima squadra nelle ultime due stagioni sportive. Joonas cresce di partita in partita fino a raggiungere i 25 minuti di media impiegati nell’annata appena conclusa in gara 5 della semifinale playoff contro Verona, neopromossa in Serie A. Una stagione di consacrazione in cui ritocca il proprio career high da 26 punti ad aprile nella vittoria contro Mantova con 5/5 da tre punti andando vicino a battere il record di triple pari a 7/12 stabilito nel 2020/21 nel match contro Trapani.

È nel febbraio 2022 che realizza uno dei suoi sogni nel cassetto: l’esordio in nazionale maggiore. In occasione delle sfide di qualificazioni alla World Cup 2023, scende in campo contro la Polonia ed entra ufficialmente nella lista dei convocati per le prossime importanti sfide con la canotta della sua Estonia.

Joonas ‘mani d’oro’, come i capelli, è pronto ad un altro step nella propria vita e carriera. Sempre con equilibrio. Benvenuto a Brindisi, al 100% in biancoazzurro.

 

Happy Casa Brindisi

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment