Pallavolo

Trasferta insidiosa per le biancazzurre. Mister Mazzola: «Abruzzesi avversarie ostiche, proveremo a mettere in campo una buona prestazione»
Centrato il terzo successo consecutivo in serie B2, contro Ceteas Montesilvano, la Lavinia Group Trani vuole allungare la striscia di risultati utili in campionato. Domenica 13 marzo, alle 17:30, le biancazzurre affronteranno la difficile sfida contro la Umbyracing Teramo. La gara – valida per la ventesima giornata del quarto campionato nazionale di pallavolo – si terrà tra le mura del Palasport “Acquaviva” di Teramo.

Con una sola sconfitta subìta in campionato, le abruzzesi, con dodici vittorie messe a segno, occupano il secondo posto in classifica, a quota 33 punti – distanti di un solo punto dal Corplast Corridonia, unica squadra che ha fino ad ora battuto le teramane.

La sconfitta contro le corridoniane è giunta proprio nell’ultima gara disputata dalle abruzzesi, terminata col risultato di 3-0.
Con la vittoria contro Montesilvano è salita a quota tre la striscia di successi in campionato della Lavinia Group Trani.

Un successo importante, frutto di una brillante prestazione di squadra, che ha proiettato le tranesi al quinto posto in classifica, a quota 22 punti – otto vittorie e cinque sconfitte l’attuale bilancio delle biancazzurre in serie B2.
«Contro Montesilvano era una gara difficile, contro una squadra importante: era fondamentale fare i tre punti, in ottica classifica.La posta in palio era alta: con una buona prestazione abbiamo portato a casa una vittoria importantissima» il commento dell’allenatore delle biancazzurre, Mauro Mazzola, dopo la gara contro le abruzzesi.
«Teramo è una squadra molto ostica: ha perso una sola gara, contro la capolista Corridonia» ha aggiunto il coach delle tranesi, prima di concludere: «Nella gara di andata (terminata 1-3 a favore delle teramane, ndr) abbiamo dimostrato di potercela giocare contro le abruzzesi: affronteremo l’incontro con la stessa intenzione, provando a mettere in campo una buona prestazione contro una squadra con ambizioni comunque diverse dalle nostre».

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment