Pallavolo

Il pubblico del PalaDolmen pronto a sostenere Haliti e compagne.

Si gioca sabato con inizio alle ore 19, ingresso gratuito e massimo rispetto delle normative vigenti.

Nuovo appuntamento casalingo per la Star Volley Bisceglie, capolista del girone A del torneo di Serie C femminile.

Sabato 12 febbraio, sul parquet del PalaDolmen, Ester Haliti e compagne sfideranno l’Asem Bari, squadra già affrontata e sconfitta all’andata con un secco 3-0.

L’obiettivo delle nerofucsia è dare ulteriore continuità agli ottimi risultati finora ottenuti e ritrovare subito il feeling con il campo nonostante la lunga pausa forzata in seguito alla sospensione del torneo disposta dalla Federvolley.

Un’occasione, per i sostenitori biscegliesi, per gli sportivi e gli appassionati del territorio, di rivedere all’opera la formazione che ha espresso il miglior rendimento tra le partecipanti al campionato nei tre gironi pugliesi, conquistando otto vittorie piene su altrettanti incontri, vincendo 24 set e lasciandone appena uno alle avversarie.

La partita di sabato (fischio d’inizio ore 19, ingresso gratuito) rappresenta un test significativo per la tenuta fisica e mentale del gruppo, chiamato a riprendere l’ottimo percorso avviato nella prima fase della stagione.

Lo staff tecnico, la società e le giocatrici non intendono lasciare niente al caso e ciascuna gara è preparata nel massimo rispetto delle contendenti e con un’attenzione per i particolari sotto il profilo tattico.

La Star Volley Bisceglie sarà quindi di nuovo al cospetto del proprio pubblico: la dirigenza ha già fatto appello alla partecipazione massiccia sugli spalti dell’impianto biscegliese, naturalmente secondo quanto previsto dalle normative sulla capienza e sul distanziamento.

L’ingresso sarà consentito solo ai possessori di Green pass e bisognerà indossare correttamente, all’interno del PalaDolmen, una mascherina di tipo Ffp2 per l’intera durata dell’evento.

La gara tra Star Volley Bisceglie e Asem Bari sarà arbitrata da Rutigliano e Colucci.

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment