Basket

Un break di 11-0 negli ultimi minuti decide la sfida del PalaLosito.
Nerazzurri a punteggio pieno dopo due turni di campionato

L’hanno spuntata i Lions, a dispetto dei dieci tiri liberi falliti (ben nove dei quali nella seconda parte del confronto) e nonostante la prova tenace degli avversari. Il derby se l’è preso Bisceglie, espugnando il rettangolo del PalaLosito di Corato al termine di una partita sempre in bilico nel punteggio. Decisivo l’11-0 piazzato dal team nerazzurro negli ultimi due minuti e mezzo della contesa.

Lions impacciati in avvio, al contrario dei motivatissimi padroni di casa, sostenuti da un ispirato Artioli (due triple): trovato il massimo vantaggio sul 15-6 e poi ancora sul 20-11, il collettivo di coach Verile ha abbassato le lusinghiere percentuali anche per merito della crescente attenzione difensiva degli ospiti.

Sorpasso biscegliese nel corso del secondo quarto (25-28 grazie ad un acuto di Borsato dalla lunga distanza) senza però esprimersi con la dovuta continuità in fase offensiva e mancando di concretezza.

La sostanziale indisponibilità di Verazzo (schierato per soli 7 minuti ma non al meglio) ha ridotto le rotazioni di Luciano Nunzi, che nella terza frazione ha modificato l’assetto tattico della sua squadra schierando Vavoli in ala piccola con Bini nello spot di 4 e Dip centro. Toccato nuovamente il -9 (44-35), i nerazzurri si sono prodotti nell’ennesima rimonta, tornando in vantaggio con un canestro da fuori di Bini (48-49) e rimettendo ancora la testa avanti grazie a un siluro da otto metri del capitano Filiberto Dri in chiusura di periodo (54-55).

Il match è entrato nel vivo e Bisceglie ha mostrato una lucidità invidiabile, non sempre premiata in termini di produttività offensiva, specie a causa dei troppi errori dalla lunetta. Vavoli, da perimetro, ha firmato il +4 (60-64) ma Corato, con Artioli e due spunti di Gatta intervallati dalla tripla di Bini, ha ribaltato il controllo dello score (68-67). Finale infuocato: Stella e Battaglia hanno confezionato il 72-69 mentre sull’altro versante si è issato sugli scudi un monumentale Marcelo Dip.

Il tap-in di Infante a 2’34” dalla conclusione ha aggiornato il risultato sul 74-70 ma da quel momento in poi i neroverdi non sono più riusciti a realizzare nemmeno un punto.

Il canestro da tre (con fallo ma tiro libero aggiuntivo sul ferro) di Borsato ha preceduto il 2/4 di Bini a cronometro fermo e il canestro in contropiede di Chiti dopo la palla persa da Stella ha costretto la panchina coratina al timeout, durante il quale l’ex di turno ha rimediato un’espulsione per proteste. Dri e Borsato, dalla lunetta, hanno sfruttato solo la metà delle occasioni e l’ennesimo contropiede portato a compimento dal capitano ha fissato il punteggio sul 74-81 per la gioia dei sostenitori biscegliesi al seguito. Un successo prezioso, ottenuto su un campo caldo, per giunta in un derby, contro una formazione che sarà senz’altro protagonista del torneo. I Lions Bisceglie sono a punteggio pieno dopo due turni nel girone D di Serie B Old Wild West.

 

CORATO-LIONS BISCEGLIE 74-81

Basket Corato: Stella 10, Battaglia 13, Idiaru 4, Artioli 16, Infante 10, Gatta 16, Del Tedesco 2, Tomasello 3. N.e.: Sgarlato, Messina. All.: Verile.

Lions Bisceglie: Dron 7, Dri 22, Chiti 2, Bini 20, Dip 16, Borsato 8, Vavoli 6, Pieri, Verazzo. N.e.: Provaroni, Mastrodonato. All.: Nunzi.

Arbitri: Schena di Castellana Grotte, Anselmi di Ruvo di Puglia.

Parziali: 25-21; 40-35; 54-55.

Note: uscito per cinque falli Gatta. Espulso Stella per proteste al 39’36”. Tiri da due: Corato 21/34, Bisceglie 16/40. Tiri da tre: Corato 7/31, Bisceglie 11/26. Tiri liberi: Corato 11/15, Bisceglie 16/26. Rimbalzi: Corato 42, Bisceglie 37. Assist: Corato 5, Bisceglie 14.

FOTO: ufficio stampa Lions Bisceglie

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment