Futsal

Sfuma a venti secondi dalla fine la prima vittoria esterna in campionato dell’Atletico Cassano che, sul campo del Catanzaro Futsal, al termine di una partita avvincente, si deve accontentare di un solo punto, comunque il primo lontano dal PalAngelillo.

Una partita, quella della 9ª giornata del Girone D di Serie A2, che ha visto i “pellicani” rimontare il doppio svantaggio con cui è iniziato il secondo tempo, per poi cedere nei secondi finali al forcing dei padroni di casa in una ripresa scoppiettante e ricca di emozioni, a differenza dei primi venti minuti, a tratti soporiferi.

Di rientro dal turno di riposo rispettato sabato scorso, l’Atletico Cassano parte con lo starting five composto da Dibenedetto, Perri, Raid, Dani Garcia e Barbosa. Succede poco nel primo tempo, con due formazioni che si studiano a lungo e stentano ad affondare il colpo. La partita si sblocca al 9’, con il polacco Firanczyk che controlla in area un lungo lancio di Rotella, si gira e batte Dibenedetto portando in vantaggio i suoi.
In avvio di ripresa, al 3’, il Catanzaro raddoppia con Monterosso che beffa l’estremo difensore biancoceleste con un destro da fuori area sugli sviluppi di un corner.

La risposta dei “pellicani” non si fa attendere e in appena un minuto e mezzo arrivano i tre gol che ribaltano il risultato: prima è Raid a realizzare, su rigore, la sua prima marcatura cassanese; poi una deviazione di Vinicinho manda alle spalle di Rotella un pallone calciato con forza da Perri da centrocampo; Lestingi in contropiede realizza il gol del momentaneo 3-2.
Sugli sviluppi di un calcio di punizione arriva il gol del 3-3 del Catanzaro con Calabrese, ma l’Atletico Cassano è in palla e in meno di 40’’ si riporta sul +2 grazie alle reti di Raid, bravo ad appostarsi sul secondo palo e spingere in rete un pallone messo in area da Perri dalla destra, e Barbosa che punisce Rotella in ripartenza. A 7’ dalla fine i padroni di casa tornano in partita con Spagnolo e poi tentano il forcing finale con Calabrese che va a fare il portiere di movimento. Forcing che dà i suoi frutti a venti secondi dalla fine, quando Ecelestini batte Dibenedetto per il definitivo 5-5.
Non è arrivata l’attesa vittoria fuori casa, ma sicuramente si è visto un Atletico Cassano diverso rispetto alle trasferte precedenti, più attento e determinato nel cercare il risultato. I “pellicani” salgono a 11 punti in classifica, insieme al Bulldog Capurso.

CATANZARO FUTSAL – ATLETICO CASSANO 5-5 (p.t. 1-0)

CATANZARO FUTSAL: Rotella, Ecelestini, Monterosso, Calabrese, Spagnolo; Chillà, Galeoto, Vinicinho, Caliò, Firanczyk, Critelli. Allenatore: Pasquale Praticò
ATLETICO CASSANO: Dibenedetto, Perri, Raid, Dani Garcia, Barbosa; Marzano, Giampietro, Rella, D’Ambrosio, Lestingi, Alemão Glaeser, Pellecchia. Allenatore: Giampiero Recchia
ARBITRI: Mario Certa di Marsala e Marco Lupo di Palermo
CRONO: Domenico Saccà di Reggio Calabria
MARCATORI: 8’35’’ pt Firanczyk (CF) – 2’07’’ st Monterosso (CF) – 4’35’’ st rig. Raid (AC) – 5’40’’ st aut. Vinicinho (AC) – 6’25’’ st Lestingi (AC) – 7’55’’ st Calabrese (CF) – 10’05’’ st Raid (AC) – 10’41’’ st Barbosa (AC) – 12’45’’ st Spagnolo – 19’40’’ st Ecelestini (CF)
AMMONITI: 14’35’’ pt Monterosso (CF) per gioco scorretto – 4’35’’ st Spagnolo (CF) per gioco scorretto – 7’53’’ st Perri (AC) per gioco scorretto – 9’10’’ st Alemão Glaeser (AC) per gioco scorretto – 12’41’’ st D’Ambrosio (AC) per gioco scorretto
ESPULSI: 16’00’’ st Critelli (CF) per proteste dalla panchina
NOTE: 12’59’’ st Firanczyk (CF) sbaglia un tiro libero

(ufficio stampa Sportale)

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment