Calcio

Il San Severo getta il cuore oltre l’ostacolo e agguanta il Corato al novantesimo con Aldo Abissinia, al suo secondo gol in campionato.

Una prova di carattere al “Ricciardelli” per i giallogranata di mister Francesco Bonetti che, in settimana, ha perso quattro titolari come Garcia, Grasso, Pissinis e Nicodemo che hanno scelto di accasarsi altrove (i primi due al Varesina in D, il terzo al San Luca, sempre in Serie D e il quarto all’Orvietana in Eccellenza, ndr).

Chi temeva contraccolpi sul campo ha potuto tirare un sospiro di sollievo. Specialmente nella prima frazione, il San Severo ha messo in difficoltà i neroverdi di mister Massimiliano Oliveri che, però, sono venuti fuori alla distanza creando comunque pericoli dalle parti di Carella.

Il San Severo ci prova al terzo con un tiro dalla distanza di Torraco che termina di poco fuori. Al quinto è Consolazio a rendersi pericoloso in spaccata su cross di Lamatrice ma il suo tentativo risulta debole, Addario blocca. Al sedicesimo ancora Consolazio protagonista su cross di De Vivo ma il centravanti sanseverese cicca il pallone da ottima posizione.

Poi più nulla fino al gol del vantaggio del Corato siglato da Di Rito al 32’ che sfrutta al meglio una palla che gli capita tra i piedi dopo un paio di tentativi ravvicinati dei coratini. Carella infilato in diagonale.

Due minuti più tardi Rizzo, dalla distanza, chiama in causa Carella che si tuffa e devia in corner. Un minuto dopo è capitan De Vivo a rendersi pericoloso scheggiando l’incrocio dei pali tirando in corsa una palla proveniente da lancio lungo.

Nella ripresa il Corato gestisce il vantaggio e prende maggiormente le misure ai sanseversi. E già al secondo minuto Guglielmi coglie la traversa colpendo di testa sugli sviluppi di un corner. Tre minuti dopo Carella si oppone coi piedi a un tentativo coratino.

Al 13’ Di Rito sciupa tutto solo davanti al portiere tirando tra le braccia di Carella. Al 30’ ancora Di Rito manda di testa poco sopra la traversa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Stessa scena e stesso protagonista al 36’. Il San Severo si rifà vivo dalle parti di Addario con Abissinia un minuto dopo ma la sua inzuccata da ottima posizione su cross da destra termina tra le braccia dell’ex Foggia.

Al novantesimo il San Severo perviene al pareggio: Abissinia, su cross proveniente da destra, infila Addario con un potente e preciso diagonale a incrociare che si insacca nell’angolino opposto al guardiapali neroverde.

Il girone di andata del San Severo termina con un quarto posto a 23 punti frutto di 6 vittorie e 5 pareggi. Solo due le sconfitte subite per un totale di 24 reti realizzate e 17 incassate. “Ricciardelli” mai violato e domenica altra gara casalinga contro l’Orta Nova in un derby che dovrà essere l’occasione per tornare alla vittoria dopo più di un mese di astinenza. A ore prime novità di mercato in entrata. Il “diesse” Andrea Florio è a lavoro per chiudere e annunciare i primi colpi in entrata.

SAN SEVERO – Carella, Minucci (84’ Cakoni), Diop, Visani, De Cotiis (54’ Abissinia), Lamatrice (90’ Fantasia), Paolillo, Torraco (60’ Brattoli, 80’ Feltre), Morra; De Vivo, Consolazio. In panchina: Equestre, Conenno, Bisceglie, Costrino. Allenatore: Francesco Bonetti

CORATO – Addario, Ianniciello, Guglielmi, Quacquarelli, Frappampina, Obodo, Marolla (57’ Telesca), Azzarito, Rizzo, Bozzi (73’ Ventura), Di Rito (88’ Lanotte). In panchina: Marrano, Camasta, Lezzi, Scardigno, Cotello, Volpe. Allenatore: Massimiliano Olivieri

RETI – 32’ Di Rito (Co); 91’ Abissinia (SS)

NOTE – Arbitro Daniele Benevelli di Modena. Angoli 6-3 per il Corato. Ammoniti: Marolla, Ventura (Co); Feltre, Diop (SS). Recupero 5 minuti nel secondo tempo.

(ufficio stampa Sportale)

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment