Calcio

È tempo di derby sull’erba artificiale dell’«Avvocato Pasquale Nachira».

Il De Cagna 2010 Otranto lancia la sfida alla Toma Maglie nel match valido per la quarta giornata di ritorno del torneo di Eccellenza pugliese 2021/ 2022

Una gara di fascino e di interesse: la giovane compagine di casa allenata da Andrea Manco incrocerà i guantoni con una delle formazioni più quotate del campionato, roster importante infarcito di qualità ed esperienza al servizio dell’allenatore Luperto.

Sarà la quarta partita della stagione tra il team adriatico del presidente Giovanni Mazzeo e i giallorossi dopo i 180’di Coppa Italia e lo 0-0 dell’andata.

Reduce dalla corroborante vittoria ottenuta in casa dell’Atletico Racale, il De Cagna 2010 Otranto sta ultimando la preparazione in vista del calcio d’inizio di domenica prossima, fissato per le ore 15.

Stiamo lavorando bene, ogni giorno diamo il massimo in allenamento – le parole di Andrea Caroppo, portiere e vicecapitano del De Cagna Otranto – e neanche nelle lunghe settimane di stop, tra festività natalizie e decisioni della Lega nei giorni del rinvigorimento della pandemia da Covid- 19, abbiamo mai staccato la spina. Siamo desiderosi di continuare a fare bene».

Dall’alto della sua esperienza, il numero uno biancazzurro è consapevole che quella con il Maglie non sia una partita come tutte le altre: “Una stracittadina dal sapore particolare, ma anche 90’ al cospetto di una compagine che è stata costruita per fare bene ed è stata anche puntellata nelle varie finestre di mercato. Sarà una gara di livello, l’obiettivo è quello di bloccare la corsa giallorossa e – aggiunge Caroppo – dare continuità ai nostri risultati”.

Una stagione particolare quella dell’Eccellenza pugliese, tra assenza di playoff, soste e ripartenze: “Non è semplice restare sul pezzo, così come non lo è giocare senza particolari traguardi da tagliare. L’assenza dei play off toglie sale al campionato – rimarca Andrea Caroppo – ma è pur vero che si cerca sempre il massimo risultato una volta che si entra in campo. Siamo una squadra ricca di giovani di qualità, con voglia di crescere e migliorare. Molte società hanno preferito ringiovanire le rose a disposizione, un disegno condivisibile in un periodo complicato e con la possibilità – dice ancora il portierone del De Cagna 2010 Otranto – di programmare al meglio il futuro”.

Andrea Caroppo chiude con un auspicio: “Spero che il campionato di Eccellenza pugliese torni presto ai suoi antichi fasti, quelli che ne hanno fatto il migliore torneo su scala nazionale. La voglia di lottare per obiettivi concreti è imprescindibile”.

Foto: Dino Longo

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment