Pallavolo

Cade ancora in trasferta la Bcc Castellana Grotte, al secondo stop consecutivo lontana dal Pala Grotte, dopo quello di Motta di Livenza.

Nella sesta giornata del campionato nazionale serie A2 Credem Banca di pallavolo maschile, infatti, vince la Gruppo Consoli McDonald’s Brescia. Al termine di una gara largamente equilibrata, è 3-2 (25-21, 21-25, 24-26, 25-21, 15-11) il punteggio sul tabellone del Centro Sportivo San Filippo. Ai lombardi due punti ottimi per ripartire dopo un inizio di stagione difficile, ai pugliesi un punto buono per tenere la testa della classifica a pari punti (13) con Cuneo e con un punto di vantaggio su Cantù (che però ha una gara in meno).

Partita altalenante, ma molto intensa e lunghissima (quasi due ore e mezzo di gioco): meglio Brescia nel primo set e mezzo, bene Castellana nella parte centrale di gara, di nuovo più concreta la formazione lombarda nel finale. Gara difficile, fin dalle prime battute, per la formazione allenata da Flavio Gulinelli, priva di uno dei suoi punti di riferimento più importanti come Fiore (fuori per infortunio, nemmeno convocato).

I 22 punti finali di Luca Borgogno (che chiude con il 65% in attacco e 2 muri), gli altri tre in doppia cifra (Theo Lopes 21, Tiozzo 11 e Truocchio 10), i 4 muri di Izzo (13 di squadra in totale nei cinque set), un complessivo 54% di squadra e le due rimonte del secondo e del terzo set non sono sufficienti alla Bcc Castellana per portare a casa la vittoria contro un Brescia che in generale ha sbagliato meno e ricevuto meglio.

 

FORMAZIONI – Brescia si presenta con Tiberti al palleggio, Giannotti opposto, Cisolla e Galliani schiacciatori, gli ex New Mater Patriarca ed Esposito al centro, Franzoni libero. Gulinelli deve rinunciare a capitan Alessio Fiore (che in settimana ha accusato alcuni problemi alla schiena) e conferma la formazione già vista in casa con Mondovì: Izzo regista, Theo opposto, Tiozzo e Borgogno martelli, Presta e Truocchio centrali, Toscani libero.

 

CRONACA – Tre di Cisolla (5-2) e due di Esposito nel 7-3 iniziale di Brescia. Borgogno rialza Castellana: diagonale per l’11-6. Buono anche il turno in battuta del 15 gialloblù: ace (11-9) e muro di Truocchio (11-10). Sempre Cisolla e Patriarca per il nuovo allungo lombardo: 15-11. Borgogno e Theo riportano la Bcc in scia (17-16). Brescia torna a difendere, due di Galliani per il 19-16. Giannotti apre il finale in block out (21-18), la Bcc non rientra più. Il muro di Esposito, ancora Giannotti e un altro muro di Esposito per il 25-21.

Brescia riparte dal 4-1. Gulinelli cambia: Capelli per Tiozzo. Truocchio e Presta da una parte, di nuovo Giannotti dall’altra: 6-4. Ace di Cisolla e Tiberti, Brescia mantiene il +3 iniziale: 12-9. Ace anche per Capelli, la Bcc si avvicina: 14-13. Due di Borgogno per il 15-15, due di Cisolla (anche un altro ace) per il 17-16. Questa volta è la Bcc a trovare il break: doppio muro di Izzo per il 17-19. Dentro anche De Santis per la difesa, Izzo trova un muro pesante anche sul 19-22. Theo in block out (20-23), prima dell’ace di Izzo e del diagonale di Tiozzo che valgono il 21-25.

Parte meglio Castellana nel terzo, fa tutto Borgogno: 0-3 con l’ace e 1-5 con la pipe. Brescia si rialza subito, fa tutto Cisolla: pallonetto, diagonale e muro per il 6-6. Castellana gioca molto dal centro: Presta e Truocchio per il 12-11. Brescia allunga però: ace di Galliani e muro di Patriarca per il 15-11, poi Cisolla, Giannotti e il tocco di Tiberti per il 19-15. La Bcc non molla: tre di Borgogno per il 20-18. Theo picchia in battuta, Truocchio ne fa due in fila: 20-20. Borgogno a muro (20-21) e due volte Patriarca (23-23). È pugliese lo spunto decisivo: il muro di Presta vale il 24-26.

Cisolla è il migliore dei suoi anche in avvio di quarto: 2-1. Altra pipe di Borgogno a conferma di un eccellente terzo set (8 punti in totale): 5-5. Brescia, però, scappa subito: Patriarca ed ace di Galliani (9-6), due di fila per Giannotti (13-7). Castellana prova a ragionare punto a punto, ma Cisolla trova un altro ace (16-10). I tucani sembrano in controllo, Galliani chiude il tap in del 19-13. Patriarca è una promessa (20-15), solo frenata dal turno in battuta di Capelli e dai tre di Borgogno (22-20). Due di Esposito, poi il muro di Tiberti e Patriarca per il 25-21 che vale il tie break.

Avvio in equilibrio con gli opposti protagonisti: tre di Giannotti, tre di Theo per il 5-4. Il primo break è bresciano: muro di Galliani per il 6-4. Cisolla firma l’8-5 che vale il cambio campo, Patriarca il 9-5 che indirizza il set. Il primo tempo di Presta (11-7) è l’ultimo vero segnale mandato dalla Bcc Castellana. Poi quasi solo Brescia con Cisolla (12-7), con una decisione molto dubbia della coppia arbitrale (muro di Tiberti su Borgogno per il 14-10) e il block out di Galliani per il 15-11.

 

TABELLINO

Gruppo Consoli McDonald’s Brescia – Bcc Castellana Grotte 3-2

25-21 (29’), 21-25 (26’), 24-26 (33’), 25-21 (35’), 15-11 (20’)

 

Brescia: Tiberti 3, Galliani 15, Patriarca 14, Giannotti 17, Cisolla 21, Esposito 11, Franzoni (L), Crosatti, Neubert. ne Scarpellini, Togni (L), Bettinzoli, Ventura, Seveglievich.

All. Zambonari, II all. Iervolino, ass. all. Ferrazzi – Iervolino, scout Zamboni.

Battute vincenti/errate: 6/14

Muri: 9

Ricezione positiva/perfetta: 55/27. Attacco: 52

Errori gratuiti: 6 att / 5 ric

Castellana: Izzo 6, Borgogno 22, Presta 9, Theo Lopes 21, Tiozzo 11, Truocchio 10, Toscani (L), Santambrogio 1, De Santis, Capelli 2. ne Zanettin, Arienti.

All. Gulinelli, II all. Barbone, ass. all. Calisi, scout Pastore.

Battute vincenti/errate: 5/18

Muri: 13

Ricezione positiva/perfetta: 48/15. Attacco: 54

Errori gratuiti: 9 att / 5 ric

Arbitri: Davide Prati di Pavia, Nicola Traversa di Bari

(ufficio stampa Sportale)

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment