Pallavolo

Finisce 3-1 (17-25, 25-23, 29-27, 25-20) il derby tra le due squadre del Sud impegnate nel campionato nazionale serie A2 Credem Banca di pallavolo maschile.

La sfida, valida per la 23esima giornata del torneo, la porta a casa la Cave del Sole Lagonegro brava a battere in rimonta la Bcc Castellana Grotte. Terza sconfitta consecutiva per la formazione pugliese (dopo il recupero con Reggio Emilia e lo stop interno con Siena) che pure aveva conquistato il primo set, ma che non è riuscita nel resto del match a controllare una compagine lucana che ha messo in campo grandi doti caratteriali ed è riuscita ad incidere di più nei momenti decisivi.

Sostanzialmente identici i numeri proposti dal tabellino finale tra Cave del Sole e Bcc (7 muri a 7, 15 errori a 14, 49% e 48% in attacco, 45% e 55% in ricezione, 3 aces a 4, 15 errori in battuta a 14), ma episodi che invece hanno preso quasi sempre la strada di Lagonegro con Castellana che si ferma ancora in trasferta (sesto ko consecutivo lontano dal Pala Grotte).

Di Silvestre è il top scorer dell’incontro con 24 punti (Milan 18 e Argenta 17 gli altri in doppia cifra per Lagonegro).

Alessio Fiore è il miglior realizzatore per Castellana con 18 punti (assieme a Tiozzo e Theo con 16).

In evidenza i 3 muri a testa di Bonola e Marco Izzo, le 3 battute vincenti di Di Silvestre e i 2 ace di Fiore.

 

In classifica, Castellana si stacca ulteriormente dal terzo posto (Cuneo sconfitto, ma solo al tie break, a Siena) e viene agganciato al quarto posto, a quota 38 punti, da Reggio Emilia (ma con una gara in più rispetto agli emiliani, dovendo osservare ancora il proprio turno di riposto). Servirà un’inversione di rotta nelle ultime due gare della regular season per vivere un finale di stagione all’altezza della prima parte del campionato e per poter contare sul fattore campo nei quarti playoff.

 

FORMAZIONI – Il Lagonegro di Barbiero in campo con Pistolesi regista, Argenta opposto, Di Silvestre e Milan martelli, Maziarz e Bonola centrali, Hoffer libero.

La prima Bcc Castellana di Giuseppe Barbone (subentrato in settimana a Flavio Gulinelli) si schiera con Izzo palleggiatore in diagonale con Theo Lopes opposto, Fiore e Tiozzo schiacciatori, Presta e Truocchio al centro, Toscani libero.

Derby appulo-lucano anche sulle tribune del Palasport Valle d’Agri di Marsicotevere (Pz) con la presenza di entrambe le tifoserie e un clima di grande intensità.

CRONACA – Avvio equilibrato con Tiozzo e Fiore (anche un ace) da una parte e Di Silvestre (quattro per il 9 lucano) dall’altra: 9-9. Primo break della gara con il muro di Presta e il pallonetto di Tiozzo: 9-13. Il 5 gialloblù e Theo Lopes danno un altro scatto in avanti (11-17), Lagonegro resta in corsa ancora con Di Silvestre e tanta difesa: 14-18. Due errori di fila dalla battuta per la Cave del Sole, l’ace di Fiore per la Bcc: 15-21. Truocchio e Izzo entrano a referto sul 16-23, Tiozzo con due block out chiude il primo parziale: 17-25.

Si riparte da Tiozzo nel secondo: diagonale ed ace per l’1-4. L’esperienza di capitan Fiore nel 5-8, l’intesa tra Izzo e Presta nel 9-12 per Castellana. Ancora Fiore a dare certezze alla Bcc: 11-14. Lagonegro, però, tiene con Di Silvestre (block out ed ace, 13-14) e Milan (tre di fila, 17-17).

Argenta, Milan e Di Silvestre danno il primo vantaggio ai lucani con un break lunghissimo (21-18), Castellana si rimette in ritmo con Tiozzo e Theo: 21-20.

Il turno in battuta di Santambrogio riporta avanti la Bcc (22-23), ma la Cave del Sole la ribalta con Biasotto e l’errore di Theo: 25-23.

Di Silvestre e Argenta provano a dare continuità al secondo set di Lagonegro (6-5), Theo in ritmo con due diagonali e un block out: 8-9. Fase centrale del set interlocutoria, ma non per questo meno bella (13-13), con in evidenza i muri di Maziarz e Truocchio per il 15-15.

La Bcc cresce anche in difesa, Lagonegro non si smarrisce: 18-18. Argenta e Fiore accendono ulteriormente il finale (19-19), Tiozzo trascina Castellana sul 22-22. Tre di Fiore, due dei quali per annullare due set ball lucani (26-26). Ma il finale dice ancora Lagonegro: Bonola e Maziarz chiudono in primo tempo il 29-27.

Il muro di Izzo, il block out di Fiore e l’ace di Theo rompono l’equilibrio all’esordio del quarto parziale: 6-10.

Tre errori pugliesi (10-10), tre errori lucani (10-13), due pallonetti di Di Silvestre nel 12-13 che chiude la prima metà del set. Tiozzo (13-15), Presta (15-16) e Truocchio (17-18) tengono avanti la Bcc, ma la Cave del Sole non si stacca mai e, anzi, trova il break del sorpasso con tre di Di Silvestre: 20-18. Fiore in block out per il 20-19, poi solo Lagonegro con il muro di Maziarz (23-19) e ancora Di Silvestre (24-20). Dei quattro match ball ne basta uno: Milan in diagonale per il 25-20.

TABELLINO

Cave del Sole Lagonegro – Bcc Castellana Grotte 3-1

17-25 (25’), 25-23 (31’), 29-27 (35’), 25-20 (28’)

Lagonegro: Pistolesi, Milan 18, Bonola 4, Argenta 17, Di Silvestre 24, Maziarz 4, Hoffer (L), Zivojinovic, Biasotto 2, Armenante. ne El Moudden (L), Beghelli.

All. Barbiero, II all. Viggiano, scout Moliterni.

Battute vincenti/errate: 3/15

Muri: 7

Ricezione positiva/perfetta: 45/32. Attacco: 49

Errori gratuiti: 11 att / 4 ric

 

Castellana: Izzo 4, Tiozzo 16, Presta 5, Theo Lopes 16, Fiore 18, Truocchio 9, Toscani (L), Santambrogio. ne Zanettin, Arienti, De Santis (L), Capelli, Borgogno.

All. Barbone, ass. all. Calisi, scout Pastore.

Battute vincenti/errate: 4/14

Muri: 7

Ricezione positiva/perfetta: 55/45. Attacco: 48

Errori gratuiti: 11 att / 3 ric

 

Arbitri: Matteo Talento di Salerno, Alberto Dell’Orso di Pescara.

Redazione
Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment